Questo sito contribuisce alla audience di

La compilazione nel Fortran

In cosa consiste e come viene eseguita

fortran 90, manuali fortran, programmi fortran,compilatori fortran

Una volta che il programma è stato progettato ed è stato salvato in un file, per poter ottenere un file eseguibile è necessario eseguire la procedura di compilazione descritta di seguito:

1.compilazione: questo passo è avviato dal programmatore, digitando:

F90 filename.f90

il suo scopo è quello di tradurre le dichiarazioni di alto livello in codice macchina. Il compilatore verifica la sintassi delle dichiarazioni secondo lo standard (scrittura, piuttosto che scrivere darà un errore) e la semantica delle dichiarazioni (una variabile di riferimento, senza dichiarazione). Questa operazione genera il codice oggetto che è memorizzato in un file con lo stesso nome ma con diversa estensione.

2. link: questo passo può essere avviato dal compilatore e il suo scopo è quello di inserire nel codice di riferimento il collegamento ad una biblioteca di risorse. Questo genera il codice eseguibile che è la versione finale del programma ed è memorizzato in un file con una diversa estensione.

3.esecuzione: questo è avviata dal programmatore / utente, digitando a.out, e il suo scopo è quello di eseguire il programma per ottenere i risultati. Durante l’esecuzione il programma potrebbe bloccarsi se si verifica un errore di esecuzione (la generazione di errore più comune è il tentativo di dividere per zero).
Notare che gli errori logici (moltiplicare piuttosto che aggiungere) non possono essere controllati con il compilatore ed è responsabilità del progettista di individuare ed eliminare tali errori. Un modo per farlo è di testare con dei dati noti il programma appena compilato, ma per risultati più complessi è necessario avvalersi di programmi di test specifici chiamati debugger. Ricordiamo a tal proposito che dentificare gli errori in fase di progettazione è più conveniente e più semplice.

PER APPROFONDIRE L’ARGOMENTO CLICCARE SUL LINK SEGUENTE:

- Programmare con Fortran

- Note sul Fortran 90