Questo sito contribuisce alla audience di

Leica Noctilux-M 50 mm f/0.95 ASPH

L'obiettivo asferico per 35mm più luminoso al mondo

Il nuovo Leica Noctilux-M 50 mm f/0.95 ASPH, realizzato da Leica Camera AG, Solms, rappresenta una nuova pietra miliare nella progettazione ottica e succede al famoso Noctilux-M 50 mm f/1 commercializzato da Leica per oltre 30 anni dal 1975 in poi.

Leica Noctilux-M 50 mm f/0.95 ASPH

Grazie alle proprie tecnologie ottiche e meccaniche allo stato dell’arte, Leica è ora in grado di apportare miglioramenti sostanziali al prodotto precedente, a partire dal “superamento del muro del suono ottico” costituito dalla luminosità 1:1.

Il Leica Noctilux-M 50 mm f/0.95 ASPH. offre un esclusivo spettro di prestazioni: la notevolissima luminosità massima è stata ottenuta senza alterare in modo significativo le dimensioni dell’obiettivo.
La caratteristica resa del precedente 50 mm f/1, (considerata da parecchi utenti come mezzo per la fotografia creativa) è stata mantenuta grazie alla ridottissima profondità di campo a tutta apertura. La novità è che, una volta diaframmato, l’obiettivo ha una resa comparabile a quella del Leica Summilux-M 50 mm f/1.4 ASPH. lanciato nel 2004 e nel frattempo considerato il migliore obiettivo standard mai prodotto.
A questo va aggiunto che anche i valori di vignettatura e distorsione sono stati migliorati rispetto al modello precedente.

Il nuovo Leica Noctilux-M 50 mm f/0.95 ASPH. può essere usato per una gamma di applicazioni sorprendentemente ampia. A tutta apertura l’obiettivo è caratterizzato da una profondità di campo estremamente ridotta, consentendo ad esempio di eseguire ritratti di estetica incomparabile oppure studi di dettagli.
L’obiettivo è anche utile per la fotografia a luce ambiente, superando perfino la luminosità garantita dall’occhio umano. In luce normale, può essere usato senza esitazione come obiettivo universale. L’effetto estremamente naturale dato dalla focale di 50 mm consente una resa fedele del soggetto.

Il Leica Noctilux-M 50 mm f/0.95 ASPH. integra otto elementi disposti in uno schema a doppio Gauss simmetrico rispetto al diaframma. Per assicurare le elevate prestazioni di riproduzione dell’immagine, vengono impiegate due superfici ottiche asferiche, ottenute per smerigliatura e levigatura nella fabbrica di Solms con un procedimento che risulta complesso per via delle dimensioni e della conformazione delle lenti. Cinque elementi impiegano vetro a dispersione anomala parziale, tre di essi sono caratterizzati da un elevatissimo indice di rifrazione e quindi risultano eccezionalmente costosi (il prezzo al chilo di questo vetro è all’incirca doppio rispetto a quello dell’argento).
Una resa straordinaria alle brevi distanze di messa a fuoco è garantita da un elemento flottante, dove l’ultimo gruppo ottico cambia la propria posizione relativa al resto del sistema durante la messa a fuoco.

Nonostante la maggiore luminosità e le prestazioni straordinarie, il Leica Noctilux-M 50 mm f/0.95 ASPH. è ancora equipaggiato di una filettatura per filtri E60 e di paraluce telescopico con blocco. Come i nuovi obiettivi Summilux-M 21 mm e 24 mm f/1.4 ASPH., il nuovo Noctilux-M 50 mm f/0.95 ASPH. richiede tolleranze di fabbricazione estremamente strette.
A questo scopo sono stati messi a punto nuovi metodi per la centratura e la regolazione degli elementi ottici.

Il Leica Noctilux-M 50 mm f/0.95 ASPH. sarà posto in vendita presso i rivenditori Leica a partire da febbraio 2009.

__________________________________________
Dati tecnici: Leica Noctilux-M 50 mm f/0.95 ASPH.

Angolo di campo (diagonale, per il 35 mm: (24×36 mm): 47°, 40°, 27°,
orizzontale, verticale): Per i modelli Leica M8 (18×27 mm): 36°, 30°, 20°, equivalente alla focale di 67 mm sul formato 35 mm

Schema ottico
Numero di elementi/Gruppi: 8 / 5
Superfici asferiche: 2
Posizione della pupilla di entrata: 46,9 mm
(in relazione alla prima superficie ottica nella direzione della luce)

Campo di messa a fuoco
Campo di utilizzo: Da 1 m a infinito
Scala delle distanze: Combinata in metri/piedi
Minimo campo inquadrato / Massimo rapporto di riproduzione:
- Per 35 mm: circa 406 x 608 mm / 1:16.9,
- Per i modelli Leica M8: circa 305 x 456 mm / 1:16.9

Apertura Impostazione/ Tipo: Con scatti di ritenuta (inclusi mezzi stop)
Apertura minima: 16
Baionetta: Baionetta rapida Leica M con sistema di codici a barre a 6 bit per il riconoscimento dell’obiettivo per i modelli digitali Leica M
Attacco filtri: Filettatura interna per filtri a vite E60, non rotante
Paraluce: Incorporato telescopico e bloccabile
Mirino: Mirino della fotocamera
Finitura: Anodizzata nera

Dimensioni e peso
Lunghezza fino alla baionetta: Circa 75 mm
Diametro massimo: Circa 73 mm
Peso: Circa 630 g

___
Giada Triola - Leica C+PR

Argomenti

Ultimi interventi

Vedi tutti