Questo sito contribuisce alla audience di

Meglio soli ?

Convivenza, Matrimoni, Separazioni, Divorzi, Vedovanze, Matrimoni misti







Finché in un rapporto di coppia prevale l’amore, o almeno la reciproca attrazione, non servono consigli, meno che mai il consiglio di un avvocato.

I problemi cominciano quando l’innamoramento finisce, quando uno dei conviventi, o tutt’e due, manifestano l’intenzione di recuperare la perduta libertà, segnale classico di un’ insofferenza creatasi nel tempo o di una caduta volontà di dedicarsi all’altro.

Perciò, quando l’amore finisce, nascono situazioni di grande incertezza e sui conviventi in crisi domina angosciosamente una domanda: che fare?

Questo volumetto analizza il fenomeno e tenta alcune soluzioni.


Copertina di Dario Iazzetti

Non è, né potrebbe essere, ambizione delle autrici di questo manuale, dire una parola definitiva su di una realtà, mai come oggi fluttuante, incerta, modificabile e, cessate tutte le certezze, suscettibile di ogni innovazione, quale la vita a due.
La materia è vasta e complessa, riguarda tutti, e non offre una soluzione univoca. Non è nemmeno facile saper raccontare le proprie esperienze di lavoro e di vita insieme, lasciando ai lettori la possibilità di notare le somiglianze e le differenze con la propria esistenza cercando e trovando, qualora ne avessero bisogno, una via d’uscita.






Viviamo in un’epoca in cui il piacere è messo sovente al primo posto. Epicuro e non Platone sono i filosofi che ci guidano e la nostra religione, per chi ancora la segue, è mal vista e travisata e spesso costretta a tornare sui propri passi.
E recente quanto il Cardinale Tonini ha detto in televisione a proposito della convivenza di due giovani al di fuori del matrimonio, e cito a memoria: Se convivono con la volontà progettuale di formarsi, successivamente, una famiglia ed avere figli da allevare nel nome della nostra religione, tale convivenza temporanea è accettabile dalla Chiesa.

Non so quanto i Cattolici rigorosi potrebbero accogliere la coraggiosa affermazione del noto cardinale, tuttavia la realtà di fatto supera le regole, che ci si affretta a modificare, almeno in parte.

Le due autrici sono due professioniste, con un’esperienza “moderata” matrimoniale, nel senso che si sono sposate, a tutt’oggi, una sola volta, che tuttora convivono con il proprio marito scelto molti anni fa, che hanno con l’altro sesso un atteggiamento aggressivo quanto basta, senza umiliazioni pregresse da rivendicare o da vendicare, che vivono oggi il periodo riflessivo della maturità.
Hanno pensato di scrivere a quattro mani questo libro che vorrebbe avere l’ambizione di “istruzioni per l’uso” anche se sanno bene, le nostre autrici, che è molto difficile dare consigli e soprattutto farli seguire dagli interessati. L’occhio che loro pongono sulla coppia è il risultato professionale dell’avvocato Anna Cavallo, e dell’esperienza della giornalista Antonietta Garzia, che si sono trovate in frequente contatto, per un motivo o per l’altro, con situazioni di coppie felici o meno e che qui ne parlano e ne scrivono con cognizione di causa.

(omissis)
Quindi la domanda del titolo Meglio soli? non risulta peregrina alla luce di quanto si vede, in Italia e all’estero, lasciando intendere una risposta in un certo senso affermativa che non vale come un giudizio di merito, ma come una constatazione di fatto. Ne è venuto fuori un agile libretto, di facile consultazione e di semplice lettura, che ha lo scopo di venire in soccorso, se è possibile, nei primi momenti decisivi della coppia in crisi, quando ci si sta per separare, o non si sa, tra i litigi, le paranoie, a volte le percosse, i ricatti sui figli e dei figli, cosa fare, quali passi compiere prima di rivolgersi all’avvocato, mentre si cerca, nella lettura di situazioni simili alla propria, quella che suggerisca, almeno all’inizio, il comportamento da tenere.

Ci riserviamo, noi uomini, di dire la nostra opinione, se ce ne daranno la possibilità, per eventualmente difenderci o anche, perché no, appoggiare il parere delle donne.






Tratto dall’introduzione di Paolo Guzzi






















Le autrici
Anna Cavallo
Romana, esercita la professione di avvocato da oltre quarant’anni. È specializzata in diritto di famiglia e tutela dei minori.
Antonietta Garzia.
E’ nata e vive a Roma. Giornalista professionista ha lavorato a lungo presso il settimanale Epoca e alla RAI svolgendo numerose interviste e inchieste in tutto il mondo. E’ autrice del volume: “il diritto a nascere sano” (Bietti Editore), e con Gabriella Sobrino, dell’antologia: “La donna, gli amori” (Loggia dè Lanzi Editore).

Edito da: Campanotto Rifili
Collana: Zeta Rifili
Anno: settembre 2004
Codice: 09185
Formato cm. 12×17
ISBN: 88-456-0633-3
Prezzo: Euro 10,00