Questo sito contribuisce alla audience di

Viaggio intorno all'uomo

Sebastiano Di Bari

Presentato dal Centro Culturale ArtCamera in collaborazione con Coffee O’Clock

Testo di presentazione e cura di Rita Carioti






Concerie di pelli - Sebastiano Di Bari ©






























Dove: c/o Coffee O’Clock, in Corso Italia, 184 - Arezzo
Quando: inaugurazione sabato 1 Settembre 2007, ore 18:00
Periodo: fino alla fine di settembre 2007
Orario: tutti i giorni dalle ore 8:00 alle ore 20:00






Concerie di pelli - Sebastiano Di Bari ©

Bio:
Sebastiano Di Bari nasce a Roma nel 1958. Inizia a fotografare da giovanissimo con una fotocamera a soffietto avuta in regalo. Si diploma presso l’Istituto di Stato per la Cinematografia e Televisione di Roma come “Fotoreporter” e “Fotografo di scena”. Dopo il diploma vive a Londra per circa un anno dove lavora in un importante laboratorio di sviluppo e stampa. Rientrato a Roma nel 1979 lavora come fotoreporter presso la rivista “Il settimanale”. Collabora con l’Istituto Italo Latino Americano, documentando vari eventi culturali.

Nel 1980 lavora con l’Agenzia “Master Foto” come fotografo di scena presso gli studi televisivi di Rai e Mediaset. Nel 1981 illustra per l’Istituto “Montessori” di Roma il lavoro manuale di falegnameria dei bambini, che diviene una mostra permanente all’interno dell’Istituto. Lavora con lo studio fotografico “Amendola” e l’Agenzia “Croma” realizzando reportage di attualità e fotografando personaggi noti come Pippo Baudo, Luciano Pavarotti, Federico Fellini, Robert De Niro, Hether Parisi, Katia Ricciarelli, e molti altri. Molte di queste sue foto vengono pubblicate nelle copertine delle maggiori testate settimanali tra cui : “Oggi-Gente-Novella 2000- Eva Express-l’Espresso-Panorama-Burda”.

Realizza inoltre book fotografici per noti attori e pubblica sue fotografie in alcuni libri. Nel 1987 partecipa alla mostra “Divine” sulle dive famose con una foto di Lorella Cuccarini. Dal 1985 per molti anni fotografa alcuni interventi a “Cuore aperto” al Centro Bambin Gesù di Roma con il Prof. Marcelletti. Dal 1990 lavora come free-lance dedicandosi prevalentemente alla attualità, alla politica e al cinema come fotografo di scena e collabora con l’Agenzia ANSA presso la quale viene assunto nel 1994 ad oggi.






Concerie di pelli - Sebastiano Di Bari ©

Il lavoro presso l’Ansa lo porta a seguire eventi contrapposti come la guerra in Albania e il Festival di Sanremo. Alcuni viaggi realizzati in India, Marocco e Nepal con la scoperta di orizzonti e volti nuovi lo spingono a far prevalere il suo interesse fotografico sempre più verso i soggetti umani. Nel 2000 espone una mostra personale presso lo studio di Arte “Fennec” e nel 2005 una mostra personale presso la libreria “Bibli” di Roma.

La poliedrica attività lavorativa mondana di Sebastiano di Bari, ha permesso di formare e maturare in esso una grande e completa esperienza non solo di vita ma anche di formazione spirituale. La sua attenzione, nonostante i vari generi di luoghi e costumi da lui documentati, è rivolta prevalentemente verso l’universo “uomo” inteso come essere umano. Delle molteplici “tipologie” di umanoidi ritratti nel tempo, ha maturato una crescente e fervida attenzione sulle persone umili, che rappresentano delle caratteristiche di autenticità e di umanità, indipendentemente da quale ceto sociale o in che grado di formazione culturale appartengano. In questa tipologia di persone si ritrova, e viene rispecchiata, la sua acuta e profonda personalità di fotografo e di uomo.

Rita Carioti