Questo sito contribuisce alla audience di

Neorealismo fotografico italiano

Fotomuseum Winterthur, in Svizzera

Circa 250 fotografie di 75 fotografi diversi, che ne fanno la prima presentazione approfondita del Neorealismo fotografico.

Tocca alla Svizzera, con il Fotomuseum Winterthur, puntare l’attenzione sulle immagini di un movimento che ha trovato nel cinema la sua principale forma espressiva, la risposta artistica alle grandi trasformazioni dell’Italia nel dopoguerra.

Curata da Enrica Viganò, la mostra - che presenta scatti, tra gli altri, di Mario
Cattaneo, Nino Migliori, Enrico Pasquali, Tranquillo Casiraghi, Federico
Patellani - affianca alle sezioni fotografiche una immancabile rassegna cinematografica, con tutti i capolavori dei maestri neorealisti, da Sciuscià a Ladri di biciclette, Ossessione, Riso amaro, Bellissima.

Enrico Pasquali

Bambini, periferia di Comacchio, Emilia-Romagna 1955

Sali d’argento, , 41,3 x 31 cm

© Eredi Enrico Pasquali

Tranquillo Casiraghi

‹Gente della Torretta›, Sesto S. Giovanni

Sali d’argento, 20 x 20 cm

© Eredi Tranquillo Casiraghi

Federico Patellani

Minatori di Carbonia, Sardinien 1950

Sali d’argento, 51 x 41,5 cm

© Archivio Patellani

Mario Cattaneo

“Vicoli a Napoli”, Neaple” 1951-1958

Sali d’argento, 40,1×31,5 cm

© Eredi Mario Cattaneo

Nino Migliori

‹Gente dell’Emilia›, Emilia-Romagna 1959

Sali d’argento, 51 x 61 cm

© Nino Migliori

Dove: Fotomuseum Winterthur, Grüzenstrasse 44-45 - CH-8400 Winterthur - Zurigo (Svizzera)

Periodo: fino al 18 novembre 2007

Info: +41522341060 - www.fotomuseum.ch