Questo sito contribuisce alla audience di

Fotografare lo Scubidu

Come si fotografa lo Scubidu

Dipende dal tipo di tessuto (filo o plastica), dalla forma, dalla quantità degli oggetti, ecc.

Luce diretta o riflessa?
Scoubidou Il fascio di luce non deve essere perpendicolare ma inclinato, rispetto al punto di osservazione, sia per evitare riflessi indesidrati sull’obiettivo sia per evitare che l’oggetto sembri schiacciato sulla superfice.
Al contrario -vedi foto- la testura dell’oggetto, ovvero i rilievi formati dall’alternanza dei fili intrecciati che formano il corpo dello scoubidou, deve emergere.

Scoubidou Se la sua forma è piatta sarà bene accentuare l’inclinaizone della fonte di luce affinché, grazie all’alternarsi di luce-ombre più nette, l’oggetto si distingua dalla superfice su cui è appoggiato. Vediamo in questa foto come, nonostante il piano sia bianco l’intreccio dei fili sia evidente.

Superfice d’appoggio
Scoubidou Evitare qualsiasi superfice che sia particolarmente riflettente, oltre ad ingannare l’esposimetro ridurrebbe il valore estetico dell’oggetto, sia nella forma che nella cromaticità. Da evitare anche le superfici che si confondono con l’oggetto, come nella foto d’esempio. L’errore è evidente: il piano d’appoggio è formato da parti in rilievo che intersecano con il profilo dell’oggetto, inoltre il colore è simile a quello dell’oggetto.

Vediamo anche come una medesima trama con abbinamenti cormatici diversi -a parità di illuminazione- possa risultare più o meno evidente e quindi apprezzabile.
Scoubidou In questo esempio la superfice d’appoggio, pur essendo omogenea per colore e forma, messa a confronto con la trama scura (blu-nero) devia lo sguardo attratto dalla parte più luminosa dell’inquadratura., Il “disturbo” è trascurabile se la trama è composta da colori più brillanti rispetto al supporto (giallo-rosso).

La forma dello Scoubidou
Scoubidou Se hanno la forma di pupazzi possiamo aumentare la “consistenza” tridimensionale grazie all’effetto ombra, l’importante che la fonte di luce sia adeguata a proiettare un’ombra evidente, anche se non necessariamente netta.

Se non è dotato di zampette, come nella foto d’esempio, possiamo accentuare l’effetto appoggiando l’oggetto sopra un sostegno, quest’ultimo dovrà avere dimensioni inferiori in modo che non appaia nell’inquadratura.