Questo sito contribuisce alla audience di

Giovanni Pascoli fotografo

Molti hanno iniziato ad esprimersi con la fotografia dopo aver ricevuto in regalo un fotocamera

Giovanni Pascoli con le sorellePresso la mostra “L’armonia della terra” - organizzata dalla Fondazione Ricci - sono esposte le immagini della Valle del Serchio nella pittura toscana del Novecento. Ma oltre alle opere di importanti pittori, la mostra offre una sorpresa: una ricca selezione di scatti fotografici realizzati da un fotografo inaspettato, cioé Giovanni Pascoli.

Dove: Barga (Lucca) Fondazione Ricci
Periodo: fino al 3 settembre 2010

Il “segreto” hobbie del poeta era nota solo agli appassionati e agli studiosi della figura di Pascoli. Nel 1899 a Pascoli fu regalato un apparecchio Kodak come riconoscenza per la sua collaborazione alla rivista “Il Marzocco”.

Per effettuare correttamente lo sviluppo delle pellicole e le relative stampe Pascoli si rivolgeva all’amico Michele Bertagna, fisico impegnato nello studio della fotografia a colori.

Giovanni PascoliIl Poeta firmava le sue fotografie “Opus aetherii solis et Iani Nemorini” (“opera dell’etereo sole e di Giovanni boschereccio”). Il soggetto dele immagini rappresentavano l’universo poetico del suo Eden agreste: paesaggi rurali, animali, vita contadina, mietiture del grano e la tanto amata sorella Mariù.

L’occhio del fotografo dilettante era lo stesso del poeta georgico. Immagini nel contesto storico irripetibili per un “paradiso” che non potremo mai più ammirare. Se non in questi rari scatti.