Questo sito contribuisce alla audience di

Rassegna italiana di fotografia contemporanea

Confini 08, ottava edizione della rassegna annuale dedicata alla fotografia creativa

MassenzioArtePhotoGallery e MassenzioArte, da anni impegnate nella promozione della fotografia di ricerca.

Le occasioni di incontro con la Fotografia d’Arte dovrebbero essere poste sempre al centro dell’attenzione, aiuterebbero a superare quelle forme di ignoranza caratteristiche dalla trasfigurazione delle opere d’arte in meri investimenti economici.

La Fotografia è per molti versi ancora estranea al mercato che rende di valore un opera solo perché ha raggiunto quotazioni vantaggiose. Lo possaimo vedere attraverso le notizie del ritrovamento dei presunti negativi di Ansel Adams valutati uno spoposito.

Alle quali i legali della famiglia hanno opposto il valore culturale e cretivo delle Fotografie del grande autore. Ben più rilevanti del tornaconto economico.

In questa ottica Confini offre come valori principali la capacità della Fotografia di esprimere un valore intrinseco, capace di sollecitare la sensibilità di chi apprezza un’opera a prescindere da qualsiasi Casa d’aste.

Confini è ormai il principale appuntamento annuale in Italia per presentare nuovi autori fra quanti propongono un modo alternativo di immaginare la fotografia; autori forti di un proprio linguaggio, che ci mostra la loro visione della realtà.

Mariani e Merzi "Catti vita"Quattro i lavori selezionati:
Catti_Vita di Diambra Mariani e Valentina Merzi
Movimentazioni di Luca Baldassari
Photo Booth di Flavia Fasano
Silent Forms di Candido Baldacchino

Scopo e sedi della rassegna
“La disponibilità di nuovi strumenti, la seduzione del post-moderno e la molteplicità dei media che caratterizzano la nostra epoca hanno allargato la visione di molti fotografi e stiamo assistendo al definitivo abbattimento dei confini tra la fotografia e le altre forme d’arte.
Confini è la rassegna delle contaminazioni tecniche e linguistiche”.

Con queste parole venivano tracciate nel 2001 le linee guida di un progetto che, giunto alla ottava edizione, si conferma come un momento di verifica e di incontro con gli autori che utilizzano la fotografia in modo creativo al di fuori dalle convenzioni.

Per la prima volta quest’anno la rassegna sarà presentata anche a Milano, Genova e Trieste, oltre che nelle sedi storiche di Firenze e Roma, e in quelle di Torino e Palermo che già l’hanno ospitata nella precedente edizione.

Aprirà questo ciclo di mostre l’inaugurazione alla Galleria Via Larga di Firenze (via Cavour n.7 rosso) il 1° settembre 2010 alle ore 17.30 e contemporaneamente su web all’indirizzo www.photogallery.it

La rassegna interesserà ben sette città italiane:
Firenze - Galleria Via Larga 1-13 settembre 2010
Torino - Osservatorio Gualino 10-24 ottobre 2010
Roma - Istituto Superiore Antincendi 11-20 novembre 2010
Genova - VisionQuesT Gallery 16-31 dicembre 2010
Milano - Polifemo Fotografia 10-23 gennaio 2011
Palermo - Lanterna Magica 29 gennaio - 17 febbraio 2011
Trieste - Sala Fenice 16 marzo - 15 aprile 2011

Confini si rivolge a tutti gli autori che operano in modo progettuale, utilizzando la fotografia per restituire in forma visiva una idea maturata a priori rispetto al momento dello scatto. E’ un percorso creativo diametralmente opposto alla fotografia documentaria, che coglie frammenti di realtà che esistono indipendentemente dalla fotografia.

I progetti proposti da Confini nascono spesso in largo anticipo rispetto all’atto di fotografare e non di rado vengono messi in pratica solo dopo avere trovato le soluzioni tecniche specifiche o aver creato delle scene finalizzate allo scatto.

In linea di principio i progetti presentati da Confini si sviluppano su un numero consistente di immagini che devono essere esposte in numero adeguato per essere rappresentativo. Per questo motivo ogni edizione Confini propone un numero limitato di autori.

Confini ha una particolare attenzione alla fotografia italiana ma ha una visione di ampio respiro grazie la nutrita presenza di autori italiani con relazioni internazionali e di stranieri che operano in Italia (Susan Kammerer, Angelina Chavez, Robert Marnika, Sabine Korth, Roberta Vivoli).

Un interessante dato statistico emerge dalle edizioni della rassegna: esattamente il 50% di autori che hanno partecipato a Confini sono donne. Questa forte partecipazione femminile dimostra la vivacità, se non l’interesse, delle donne per una fotografia che non è colta al volo ma più riflessiva, progettuale e critica.
Le precedenti edizioni di Confini sono state gratificate da numerose recensioni sulla stampa e tre servizi nei telegiornali regionali di RAI3. Questi attestati di interesse dei media dimostrano l’attenzione di cui gode la rassegna nelle città che la hanno ospitata.

Per tutti questi motivi Confini, che è ormai giunta alla sua ottava edizione, si propone come il principale appuntamento annuale in Italia per presentare nuovi autori fra quanti propongono un modo alternativo di immaginare la fotografia; autori che, forti di un proprio linguaggio, ci mostrano la loro visione della realtà.

___________
Vedi Gallery

Confini 08, ottava edizione della rassegna annuale dedicata alla fotografia creativa

Confini 08, ottava edizione della rassegna annuale dedicata alla fotografia creativaConfini 08, ottava edizione della rassegna annuale dedicata alla fotografia creativaConfini 08, ottava edizione della rassegna annuale dedicata alla fotografia creativaConfini 08, ottava edizione della rassegna annuale dedicata alla fotografia creativa