Questo sito contribuisce alla audience di

Mario Venuti sceglie le Langhe cuneesi per il nuovo video

Tra gli splendidi vigneti delle Langhe cuneesi, una troupe composta di 15 elementi tra tecnici, registi, truccatori e fonici ha girato dalle 7 del mattino alle 8 di sera il video del popolare cantante siciliano Mario Venuti.

Come scenografia per il video della nuova canzone intitolata ‘E’ stato un attimo’ sono state scelte le ambientazioni e i vigneti delle aziende Ceretto che da oltre settant’anni producono e affinano vini del Piemonte. In particolare il filmato è stato girato nell’azienda Bricco Rocche di Castiglione Falletto patria del Barolo. La particolarità della struttura è un cubo di cristallo che è stato scelto per la sua modernità. Nella storia raccontata dal suo video, infatti, Venuti raffigura uno scienziato che si trova all’interno di un laboratorio futuristico immerso nel verde ed effettivamente le pareti di vetro ed acciaio di Bricco Rocche ricordano un laboratorio fuori dal comune, contornato dallo sfondo delle colline del barolo che sottolineano ed abbelliscono la scena.

Abbiamo chiesto a Roberta Ceretto, che lavora a tempo pieno
nell’azienda di famiglia occupandosi della promozione delle numerose iniziative collaterali alla produzione, di raccontarci un po’ di questa giornata.

Come è avvenuto il contatto con l’artista e perché ha scelto i vostri vigneti?
Siamo stai scelti dalla MI VI DA la società che tramite la Film Commission di Torino ci ha contattati per la realizzazione del video. Con Film Commission collaboriamo da diversi anni. Spesso ci segnalano come location per film, video, set fotografici (pubblicitari o istituzionali). Un celebre precedente è stato il film di Ferrario con la Littizzetto e Neri Marcorè. Le nostre cantine di Monsordo e Bricco Rocche sono molto coreografiche…senza parlare della chiesina di Sol Lewitt e David Tremlett. Con Mo Vi Da non avevo mai lavorato, ma credo trattino video, soprattutto musicali.

Avete potuto assistere e partecipare?
Solo io, per dare assistenza e anche per curiosità

Ha conosciuto l’artista ed è riuscita a scambiare due parole con lui?
Praticamente sono stata tutto il giorno assieme alla troupe e a Venuti.
Lui è molto disponibile, tranquillo e soprattutto lascia lavorare serenamente i collaboratori.
Mi ha fatto molto piacere incontrarlo, non è assolutamente “primadonna” come capita nel suo ambiente. Si è dimostrato interessato a visitare le cantine e informarsi sui vini e sul territorio. L’ho trovato molto intelligente…un po’ troppo tranquillo forse.

Gli avete fatto assaggiare il vostro vino?
Purtroppo no perchè durante le riprese nessuno può toccar alcolici, ma quando ci siamo congedati e gli ho chiesto se potevo mandargli una degustazione di alcuni nostri vini, gli si è illuminato lo sguardo. Ama bere e adora il buon vino.

Mi racconti cosa l’ha colpita di questa vicenda, se ci sono state delle situazioni particolari o qualche curiosità.
Mi ha colpito l’età degli operatori, registi, ecc … tutti sotto i trenta quindi giovanissimi, ma con una grande professionalità. La canzone è molto orecchiabile e le assicuro i pezzi che ho visto girati sono molto d’effetto.
Ora vedrò il video, a questo punto sono curiosa anch’io.

La nuova canzone di Mario Venuti, trasmessa da oggi in tutte le radio, verrà quindi accompagnata dal video girato fra i vigneti cuneesi che danno vita al Barolo e chissà che, vedendo questo filmato, non solo gli artisti, ma anche le persone comuni vengano incuriosita ed attratta dalla bellezza dei posti. Questa potrebbe essere una carta in più da giocare per promuovere il territorio albese e con esso tutta la provincia Granda?

http://www.targatocn.it

Le categorie della guida