Questo sito contribuisce alla audience di

Psicoterapia Ericksoniana

Uno sguardo senza fine, celato nell’eterno presente, per raccontare quello che esiste al di là gli occhi, al di là dell’apparenza, superando limiti che non hanno ragione di esistere, stimolando lo spirito....

Immagine che crea emozione.
Emozione che si sovrappone alla parola.
Frantumazione dell’esperienza,
scomposizione, a volte,
dell’apparente sentire ed in esso la ricomposizione,
come fosse un laboratorio,
della capacità di ascolto di quell’unico frammento,
fragile ma solido al punto tale da essere base per un nuovo sentire.

Un laboratorio a cielo aperto
dove piccole esperienze quotidiane
espresse attraverso una pluralità di voci,
si inseguono in un’unica lettura.

Le infinite interpretazioni cui il lavoro tende,
acquistano fascino proprio perché ogni persona che vi entri,
partendo da un frammento,
può cogliere l’opportunità di ricostruire,
se non la totalità,
parte del senso della vita stessa.

Emozioni e immagini come granelli di vita che,
a volte,
permettono alle note discordanti del nostro vivere
di ritrovare una collocazione armonica.

Un lavoro minuzioso di descrizione
ed elaborazione delle esperienze,
una sorta di diario
in cui vengono riportate storie vere,
inframezzate da riflessioni personali.

Nessuna pretesa di dare risposte,
ma infinite soluzioni,
elaborazione di nuovi punti di partenza,
lasciando libero “l’altro” di intraprendere percorsi
e ricollocare le fragili note dell’esistenza in un crescendo continuo
non diretto al particolare bensì proiettato in un’infinità di composizioni
che costituiscono l’essenza stessa del sentire.

Tesi in questa nuova percezione dell’essere
si ha l’impressione che scompaia la concezione del tempo.

Pienezza del suono, assenza di tempo.

Uno sguardo senza fine,
celato nell’eterno presente,
per raccontare quello che esiste al di là gli occhi,
al di là dell’apparenza,
superando limiti che non hanno ragione di esistere,
stimolando lo spirito.

Il passo successivo è già una nuova partenza

Riproduzione Riservata Luisa Maria Carretta

Vietata la riproduzione § totale o parziale del testo