Questo sito contribuisce alla audience di

Talents

E' stato lanciato Talents, un programma di borse di studio internazionali

E’ stato lanciato Talents, un programma di borse di studio internazionali

RICERCA,

ISTITUZIONI SCIENTIFICHE REGIONALI

A CACCIA DI CERVELLI

I principali enti di ricerca del Friuli Venezia Giulia sono a caccia di cervelli. Hanno l’ambizione di fare della regione una meta riconosciuta a livello internazionale dove sviluppare progetti scientifici di eccellenza. E’ stato cosi’ lanciato Talents, un programma di borse internazionali rivolte ai migliori ricercatori di tutto il mondo.

L’iniziativa e’ stata presentata nel corso di una conferenza stampa dai rappresentanti di tre degli enti che si sono consorziati in un Coordinamento che raggruppa 37 istituzioni scientifiche del Friuli Venezia Giulia. Tra queste, sedici hanno sottoscritto il manifesto di adesione a Talents. Proprio questi tre enti finanzieranno le prime quindici borse, con l’obiettivo di bandirne stabilmente una trentina l’anno.

L’Area Science park di Trieste, ha spiegato il presidente Maria Cristina Pedicchio, per cominciare, ne istituisce sette per i settori biomedicina molecolare, bioinformatica, economia dei distretti tecnologi (filiera del caffe’ e cantieristica nautica).

Per le prime quattro, che offrono assegni annuali da 50 mila euro, c’e’ tempo per presentare domanda entro il prossimo 12 dicembre.

Il direttore della Sissa (la Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati), Stefano Fantoni, ha anticipato che il suo ente partira’ con le prime tre borse nel 2006, cosi’ come l’Icpt (Centro di fisica teorica), il cui direttore, l’indiano Katepalli R. Sreenivasan, ha detto che avrebbe voluto quali destinatari di Talents solo ricercatori italiani, ma le norme europee lo impediscono.
(Fonte Adnkronos)

Immagine riprodotta a fini didattico esplicativi