Questo sito contribuisce alla audience di

Gala Internazionale di Danza

un momento di incontro qualificato e diversificato per l’ampia gamma di linguaggi compositivi e interpretativi che ne compongono il programma. Scopo dell’arte in questo ambito è sensibilizzare il pubblico rispetto ad un rilevante tema sociale: l’aiuto ai bambini friulani disagiati e disabili che farà confluire l’utile della serata in un bacino ben più ampio di iniziative regionali.

Da venticinque anni presente sulle scene udinesi, ritorna sabato 3 dicembre al Teatro Nuovo “Giovanni da Udine” il Gala internazionale di danza per la Croce Rossa, appuntamento che continua a porsi come anello di congiunzione tra la solidarietà a l’arte tersicorea rappresentata, a ogni edizione, dalla presenza di grandi interpreti internazionali in ambito esecutivo e coreografico.

 

La manifestazione, la cui prevendita parte lunedì 14 novembre, è organizzata dall’Associazione Danza e Balletto insieme al Comitato della CRI di Udine sezione femminile, e rappresenta un momento di incontro qualificato e diversificato per l’ampia gamma di linguaggi compositivi e interpretativi che ne compongono il programma. Scopo dell’arte in questo ambito è sensibilizzare il pubblico rispetto ad un rilevante tema sociale: l’aiuto ai bambini friulani disagiati e disabili che farà confluire l’utile della serata in un bacino ben più ampio di iniziative regionali. L’attenzione verso chi soffre, coniugata con la promozione di tanti giovani talenti che il Gala ogni anno propone, fa di questo appuntamento un evento culturale di assoluto rilievo sostenuto concretamente da molte istituzioni e amici della Cri: Comune di Udine . Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia . Fondazione CRUP . Banca di Cividale . Carnica Assicurazioni . Nuova Detas . Sutes e Zanini porte e col patrocinio della Provincia di Udine e del Messaggero Veneto.

 

Dopo l’ iniziale progetto su Hiroshima, curato da Paola Galliussi Ceron che porterà in scena, per il debutto, oltre quaranta giovanissimi, il programma sarà composto da pagine raffinate del repertorio classico, neoclassico e contemporaneo interpretate da :

 

Emmanuelle Grizot e Eric Frédéric (Ballet de l’Opéra National di Bordeaux)
Valentina Turcu e Tijuana Krizman (SNT-Maribor Ballet-Slovenia)
Eri Nakamura e Eduardo Lao (Victor Ullate Ballet Spagna)
Gaia Straccamore e Riccardo Di Cosmo (Teatro dell’Opera di Roma)
Fara Greco (già SemperOper Dresda)
Matteo Boldini (Accademia Nazionale di Danza di Roma)
Massimo Gerardi (Moving Theatre Koln)
Emanuele Soavi (Introdans – Olanda)
Tina Slabon e Stefan Späti (Ballett Kiel – Germania)
 Gruppo Stabile Udinese (Adeb)
 EnidUDanza
La direzione artistica è di Elisabetta Ceron.

Il Premio “Giuliana Penzi” per la danza sarà consegnato all’artista Fara Grieco da Maria Lisa Monna docente di Storia della musica all’Accademia Nazionale di Danza di Roma.

dr. Pamela Calligaris
responsabile marketing comunicazione 
Calligaris@teatroudine.it
marketing@teatroudine.it

 

 

Un evento imperdibile per gli amanti della danza,  per sostenere, con l’arte e la bellezza espressiva, la manifestazione più completa della vita.
Luisa Maria Carretta.

 

 

Immagine riprodotta a fini didattico esplicativi