Questo sito contribuisce alla audience di

Gli Spazi del Corpo

Una partenza a “passo di danza”, ma soprattutto verso quella contaminazione di linguaggi espressivi che caratterizza la scena contemporanea e costituisce uno degli indirizzi didattici fondamentali per gli allievi attori che frequentano il corso triennale. E' proprio dall'incontro tra artisti e generi, un tempo divisi in categorie ben definite, che la scena contemporanea trae alimento per il proprio viaggio in una realtà sempre più complessa e difficile da interpretare.

Gli Spazi del Corpo

L’apertura della settima edizione de “Gli Spazi del Corpo”, ciclo di laboratori di teatro e danza promossi dalla Fondazione Teatro Nuovo “Giovanni da Udine” e dalla Nico Pepe con la collaborazione della Regione Friuli Venezia Giulia, è affidata a Roberto Cocconi e ai danzatori di Arearèa presso la sede della Civica Accademia.

Una partenza a “passo di danza”, ma soprattutto verso quella contaminazione di linguaggi espressivi che caratterizza la scena contemporanea e costituisce uno degli indirizzi didattici fondamentali per gli allievi attori che frequentano il corso triennale. E’ proprio dall’incontro tra artisti e generi, un tempo divisi in categorie ben definite, che la scena contemporanea trae alimento per il proprio viaggio in una realtà sempre più complessa e difficile da interpretare.

Anche nella ideazione del programma 2006 il direttore della Civica Accademia, Claudio de Maglio, ha scelto come tema dominante il dialogo tra discipline diverse, sulle tracce di quella organicità che deve caratterizzare gli abitanti del palcoscenico, intesi come nodi di una relazione tra la fisicità (movimento, parola, corpo) e lo spazio. Ma gli “Spazi del Corpo” non sono rivolti soltanto a coloro che del teatro e dello spettacolo ne fanno una professione, ma a quanti del pubblico desiderano compiere un’esperienza diretta sotto la guida dei docenti e pedagoghi che insegnano ai futuri attori che frequentano la Civica Accademia: tanto che la Fondazione del Teatro Nuovo Giovanni da Udine ha deciso di rinnovare l’appoggio a questa iniziativa che ha l’obiettivo di incentivare la diffusione della cultura teatrale presso il pubblico, coinvolgendo la “Nico Pepe” che collabora da anni con maestri e pedagoghi della scena italiana e contemporanea.

Il programma 2006 prevede due laboratori di Improvvisazione teatrale con Maril Van den Broek (9-13 gennaio 2006) e Fabio Alessandrini (13-17 febbraio 2006), quindi “Danza e teatro” con Enzo Cosimi (20-24 febbraio 2006), per proseguire con Tecniche di recitazione sotto la guida di Maurizio Schmidt (1-3, 6-7 marzo 2006) e chiudere con Pierre Byland e il suo clown teatrale (15-20 maggio 2006). I seminari sono aperti a un pubblico che ha già maturato esperienze nei settori sia della danza che del teatro ed è per questo che viene richiesta la presentazione del curriculum, onde consentire la costituzione di gruppi di lavoro di livello omogeneo. Questo non esclude coloro che sono privi di esperienze precedenti, basta infatti avere una preparazione fisica discreta e soprattutto essere provvisti di tanta curiosità e voglia di mettersi alla prova e esplorare. Il ciclo di seminari costituisce inoltre una preziosa occasione di approfondimento e aggiornamento per gli allievi della Civica Accademia (sia ancora in corso che diplomati), per gli iscritti al Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria e DAMS dell’Università di Udine, e i professionisti che vengono a Udine da altre regioni attirati dalla qualità del progetto e dai docenti che vi sono coinvolti, ma anche per le numerose compagnie di teatro amatoriale del territorio.

Per le iscrizioni al primo seminario – Roberto Cocconi e Arearèa – bisogna mettersi direttamente in contatto con la compagnia:
info@arearea.it e www.arearea.it

Per gli altri seminari: segreteria della Civica Accademia d’Arte Drammatica Nico Pepe largo Ospedale vecchio 10/2 Udine

tel-fax 0432-504340,
mail
accademia_np@libero.it