Questo sito contribuisce alla audience di

Dire Fare Cantare

La musica è un dono prezioso, per chi la sa creare e per chi la sa ascoltare ma chi canta, scrive con la voce perché essa è materia ed in essa c’è il respiro universale ed il colore espressivo e unico di ognuno di noi, un tono, una sfumatura particolare che accompagna e che sa quasi sempre dove arrivare

Di Sanremo si parla dell’esclusione di Annalisa Minetti, di Panariello il rivoluzionario, di un festival hi-tech, di Ilary Blasi e la veejay Victoria Cabello, degli attesi ospiti Monica Bellucci, Renèe Zellweger, Julia Roberts, di Paul Newman e, naturalmente, di ascolti, vero banco di prova del festival intero.

A Sanremo si fa… ma tra le tante notizie quella forse più importante è l’inaugurazione del Nuovo laboratorio musicale nella città della musica. Un Laboratorio situato presso la sezione staccata della Scuola Pascoli-Calvino che certo sarà utile a chiunque voglia imparare l’espressione del suono .

La musica è un dono prezioso, per chi la sa creare e per chi la sa ascoltare.
Aspettando Sanremo è dolce ricordare le canzoni di Elisa, voce superlativa nata a Monfalcone, vincitrice del festival 2001 con Luce (tramonti a nord est), voce sospesa e pura della mia terra, luce che cade dagli occhi, e la sublime interpretazione di Almeno tu nell’universo, una delle più belle canzoni di Mia Martini, scritta nel 1989 da Bruno Lauzi e Maurizio Fabrizio

Tu, che sei diverso
Almeno tu nell’universo
Un punto sei che non ruota mai
Intorno a me, un sole
Che splende per me soltanto
Come un diamante in mezzo al cuore
Tu, tu che sei diverso
Almeno tu nell’universo
Non cambierai …Dimmi che
Per sempre sarai sincero
Che mi amerai davvero
Di più …

Chi canta, scrive con la voce perché essa è materia ed in essa c’è il respiro universale ed il colore espressivo e unico di ognuno di noi, un tono, una sfumatura particolare che accompagna e che sa quasi sempre dove arrivare

Riproduzione Riservata Luisa Maria Carretta
Testo e immagine riprodotta a fini didattici