Questo sito contribuisce alla audience di

A/R Sport Oltre Confine

Trieste, Udine, Pordenone le tappe più importanti ma è da Gorizia che la staffetta della speranza, dell’amicizia e dello sport è partita alla volta della Slovenia e dell’Austria. Un viaggio di andata e ritorno oltre i confini.

A/R Sport Oltre Confine

La fiaccola olimpica, simbolo dell’apertura dei giochi a Torino, ha acceso anche il Friuli Venezia Giulia. Trieste, Udine, Pordenone le tappe più importanti ma è da Gorizia che la staffetta della speranza, dell’amicizia e dello sport è partita alla volta della Slovenia e dell’Austria.
Un viaggio di andata e ritorno oltre i confini. Così come l’atleta cerca di superare barriere avvicinandosi ed imparando a conoscere, gestire ed oltrepassare i propri limiti, la torcia manifesta il vero spirito sportivo e l’amicizia tra questi paesi.

La pratica sportiva è probabilmente l’esperienza che più di altre elimina barriere costruite tra uomini che si confrontano non più su leggi o questioni nazionali, ma sulle sole delle regole sportive accettate e condivise da tutti.
L’avanzare di questo viaggio esprime dunque la vera essenza dello sport: la condivisione ed il il superamento di divisioni etniche, razziali, il desiderio di cambiamento e di avanzare con impegno ad una meta comune. Ecco allora che il sogno condiviso e immaginato di unità prende forma e diviene realtà grazie ai piccoli passi che giorno dopo giorno avvicinano alla meta.
Io ai sogni credo ancora e se vi fossero altre barriere da superare alle prossime olimpiadi, nella nostra vita, ci sarà sempre una nuova meta o una nuova opportunità per poterli realizzare insieme

Riproduzione Riservata Luisa Maria Carretta

I Krampus aprono le Olimpiadi!>>>>>