Questo sito contribuisce alla audience di

European cup alpine skiing disabled

Alla manifestazione parteciperanno sedici nazioni europee oltre alle Nazionali di Nuova Zelanda, Sudafrica ed Australia che saranno in Italia per partecipare alle Paralimpiadie di Torino 2006 e sosteranno nella nostra regione provando la bellezza delle nostre piste.

European cup alpine skiing disabled

 

Si terrà dall’8 all’11 febbraio 2006 sullo Zoncolan la “European Cup Alpine Skiing Disabled”, organizzata dallo Sci Club 2 dell’Unione Sportiva ACLI di Ronchi dei Legionari sotto l’Alto Patrocinio del Presidente della repubblica, il Patrocinio della regione Autonoma friuli - venezia Giulia, la Provincia di Gorizia, il CONI, la FISI, il CIP, l’IPC, L’Unione Sportiva ACLI Nazionali e con il prezioso sostegno di diversi enti pubblici e privati tra cui la Promotur S.p.A.

 

Alla manifestazione parteciperanno sedici nazioni europee oltre alle Nazionali di Nuova Zelanda, Sudafrica ed Australia che saranno in Italia per partecipare alle Paralimpiadie di Torino 2006 e sosteranno nella nostra regione provando la bellezza delle nostre piste.


La competizione prenderà il via giovedì 9 febbraio con un programma ricco di appuntamenti; sabato 11 febbraio, giornata conclusiva delle gare, per suggellare l’incontro nella nostra regione tra sport, disabilità ed internazionalità si terrà “EUROPA IN FESTA” con la Fanfara della Julia, i ragazzi del Collegio del Mondo Unito di Duino , il passaggio e saluto della Pattuglia Acrobaticfa delle Frecce tricolori per darsi appuntamento al prossimo anno con la World Cup.

La manifestazione sarà dedicata a Hans Erlacher, indimenticabile maestro di sport e ski-man nazionale, instancabile e infaticabile collaboratore di Paolo Tavian (maestro di sci, Responsabile Tecnico della Nazionale Disabili e Presidente del Comitato Organizzatore), scomparso il 22 aprile 2003 in seguito ad un grave incidente sul lavoro. Erlacher sarà ricordato con uno speciale trofeo ormai giunto alla sua terza edizione che verrà assegnato da un’apposita commissione ad uno dei tecnici delle squadre presenti distiintosi per bravura, impegno e volontà.

Nel corso delle giornate di gara arriveranno sullo Zoncolan una decina di pullman di studenti provenienti da tutta la regione che oltre ad assistere alle gare saranno sensibilizzati su una delle maggiroi problematiche relative ai disabili, infatti il 90% dei ragazzi sulla sedia a rotelle è vittima di incidenti stradali.