Questo sito contribuisce alla audience di

Coop Sociali e Provincia

Grazie alla collaborazione avviata tra l’Associazione Cooperative Friulane e gli uffici provinciali competenti, è stata infatti sottoscritta una convenzione tra la cooperativa sociale Nemesi, la Fondazione G. Bertoni e la Provincia di Udine, procedura e strumento tecnico-giuridico attraverso il quale il soggetto interessato può essere avviato ad un impiego attraverso un percorso lavorativo e di formazione specifico.

Esempio unico in regione per l’inserimento lavorativo dei disabili
 
FIRMATA A UDINE LA PRIMA CONVENZIONE
 
TRA COOP SOCIALI E PROVINCIA
 
 
Un importante passo in avanti per l’inserimento lavorativo dei soggetti disabili è stato reso possibile dalla firma a Udine della prima convenzione a livello regionale che, in attuazione dell’opportunità prevista dalla legge 68/99 recante “Norme per il diritto al lavoro dei disabili”, consente a un ente o un’azienda di assolvere il proprio obbligo al rispetto della quota di assunzione di soggetti disabili.
 
Grazie alla collaborazione avviata tra l’Associazione Cooperative Friulane e gli uffici provinciali competenti, è stata infatti sottoscritta una convenzione tra la cooperativa sociale Nemesi, la Fondazione G. Bertoni e la Provincia di Udine, procedura e strumento tecnico-giuridico attraverso il quale il soggetto interessato può essere avviato ad un impiego attraverso un percorso lavorativo e di formazione specifico.
 
“In provincia di Udine – ha evidenziato il funzionario del servizio lavoro e collocamento dell’ente Paolo Abramo – ci sono circa tremila persone iscritte alle liste dei lavoratori disabili. Questa convenzione è il risultato della collaborazione avviata da un tavolo allargato che attua un’esperienza pilota unica in Friuli Venezia Giulia. Grazie all’accordo, del cui rispetto sarà garante la Provincia, si andrà a normare un rapporto tra il lavoratore disabile, l’azienda e la cooperativa sociale che si occuperà della formazione del lavoratore”. Importante è il ruolo della cooperativa Nemesi che avrà un compito formativo preparatorio in un ambiente adeguato, prima dell’inserimento definitivo del lavoratore nell’ambito della Fondazione Bertoni.
 
“Per dodici mesi la cooperativa Nemesi - ha sottolineato il legale rappresentante Gilberto Turra – si assume gli oneri retributivi, contributivi e assicurativi per la formazione del lavoratore. Da parte sua la Fondazione Bertoni s’impegna ad affidare alla cooperativa commesse di lavoro per far fronte a questi oneri”. Un inserimento lavorativo graduale che concretizza la mission delle cooperative sociali: creare contesti adeguati per il lavoro di soggetti svantaggiati, affiancando la persona con una formazione a 360 gradi.
 
 
 

Nell’Immagine: Da sinistra a destra: il presidente Assocoop Giampaolo Zamparo, Paolo Abramo della Provincia di Udine e il legale rappresentante della coop. Nemesi Gilberto Turra.
 
 
 

Link correlati