Questo sito contribuisce alla audience di

Domani sarà Meraviglioso

abbiate molta pazienza. una gamba rotta la riparate in un mese, una personalità distrutta in anni.Ma anche qui il maggior sforzo deve essere il vostro: siete voi che dovete aprirvi al medico, non è lui che deve tirarvi fuori le parole con le tenaglie. La speranza di una vita migliore deve sempre venire dal vostro cuore, mai da quello degli altri. Noi possiamo e dobbiamo essere fautori del nostro destino. Una volta un saggio scrisse: Alzatevi andiamo

Scrive Alessandro Bon…

” …un perdente perchè non ho saputo reagire a quello che ho vissuto. Io vi chiedo solo: fermatevi e guardate il mio viso e capirete. Ricordatevi chi sono. Sono sempre il bambino che rideva da piccolo, l’adolescente paffuto, l’adulto insicuro. Questo sono. E questo resterò per sempre. Nessuno vorrebbe vivere la vita che ho vissuto, io mi ci sono trovato dentro e ho dovuto viverla. Ma una cosa posso dire, malgrado tutto ringrazio Dio Padre per avermi dato la mia famiglia…..”

” Voglio solo raccontarvi me stesso”

” abbiate molta pazienza. una gamba rotta la riparate in un mese, una personalità distrutta in anni.Ma anche qui il maggior sforzo deve essere il vostro: siete voi che dovete aprirvi al medico, non è lui che deve tirarvi fuori le parole con le tenaglie. La speranza di una vita migliore deve sempre venire dal vostro cuore, mai da quello degli altri. Noi possiamo e dobbiamo essere fautori del nostro destino. Una volta un saggio scrisse: Alzatevi andiamo! ”

Alessandro Bon è esplicito….

Abbiate fede ….il domani sarà meraviglioso….

Abbiate fede … negli altri ….in Dio….

per arrivare ad averla in noi stessi…..

la complessità della vita, le difficoltà che si incontrano,

momenti in cui non ci siamo ma vorremmo esserci,

altri momenti ancora in cui non sappiamo nulla di noi stessi e non capiamo,

momenti estremi in cui neppure far la pipì ci da un un senso del nostro esistere….

la vita non è sempre quello che noi vorremmo che fosse,

la vita non nè bella nè brutta,

la vita non è copertine patinate e neppure solitudine estrema,

la vita è quella che è,

e non sempre ne udiamo il canto

C’è sempre un cammino… oltre le montagne,

che del futuro, apparentemente, lo sguardo escludono……

Vorrei che tutto passasse…. e quella tristezza duri e si esprima

nel solo tempo di un tango….

<<<< Pagina Pagina>>>>

Nell’immagine Il Castello Di Miramare, in una splendida serata di Primavera…Testo e Immagine: vietata la riproduzione anche parziale