Questo sito contribuisce alla audience di

L'Arte Contemporanea a Cervignano del Friuli

dal 17 dicembre 2006 al 17 gennaio 2007, terza edizione della rassegna d'arte contemporanea ideata da Orietta Masin.

tn_cervignano.jpgCervignano del Friuli, Udine

fino al 17 gennaio 2007

Promossa dal Circolo ARCI Cervignano con il sostegno dell’Assessorato alla Cultura, dal 2003, ogni inverno, trasforma la città in un teatro d’arte open air.

Laura Caproni - Luisa Cimenti - Patrizia Devidè - Stefano Jus - Alfredo Pecile - Angelo Simonetti - Lara Soncin - Angelo Topazzini - Giorgio Valvassori

La rassegna, cresciuta nel tempo con l’apporto di artisti provenienti da ogni parte della Regione
Friuli-Venezia Giulia, è nata per cercare un dialogo fra l’arte, gli artisti e i luoghi. Il percorso si
snoda all’aperto, in spazi pubblici, e quindi in luoghi della collettività accessibili ad una larga
maggioranza di persone in una cornice eccezionale che trasforma i luoghi in un museo allargato,
in cui l’arte scendendo in strada si incontra con il quotidiano.In questa edizione, attraverso un
excursus di nove opere per nove artisti la manifestazione si apre a leggere Cervignano in un’ottica
interpretata e vissuta tramite sensibilità diverse. E così la città sarà invasa da stormi di uccelli di
plastica colorata e riciclata; potremo incontrare, alzando gli occhi al cielo, equilibristi coraggiosi su
torri antiche, o ricordare i caduti di tutte le guerre attraverso una corona di tulle. Lungo il fiume
vedremo insoliti animali di legno o potremo imbatterci in bioccoli di cemento sospesi memori della
moderna società industriale. E poi nel Parco, dove specchi magici e corde colorate ci ricordano il
labirintico viaggio della vita, mentre nel boschetto luminescenti lucciole lanterne ci regalano una
pausa poetica prima di incontrare drammatici alberi metallici che fanno da contrappunto a forme
sferiche di intrecci di dolorosi rami contorti.

…Per ricondurre gli spazi del nostro agire ad essere dei “posti”, per riportarli da uno scorrimento opaco alla mutevolezza di un senso possibile occorre probabilmente lo sguardo di una Alice (ma quella di Wenders, non di Carroll) che mescoli, come agli adulti di rado accade, purezza e senso della compatibilità fra realtà e paesaggio interiore; occorrono immagini capaci di deviare, o addirittura catturare, il nostro sguardo senza secondi fini.

Possono poche labili presenze d’arte restituire per qualche attimo ad una via, a uno slargo o – forse a maggior ragione – a un fiume e al suo porto la consapevolezza che ogni luogo di movimento umano, ogni piazza o cammino porta con sé e crea di momento in momento una memoria?

Forse no, ma torniamo ad osservarle, raccomandando allo spettatore una serena libertà di giudizio nella prudente convinzione che “la questione dell’arte valga ancora la pena di essere posta, ma che sia meglio porla rispetto a opere singole piuttosto che come problema generale”…

CIRCOLO ARCI CERVIGNANO
CITTÁ DI CERVIGNANO DEL FRIULI

Gli artisti invitati sono:
Laura Caproni (Trieste),
Luisa Cimenti (Ovaro, Udine),
Patrizia Devidè (Monfalcone, Gorizia),
Stefano Jus (Castions di Zoppola, Pordenone),
Alfredo Pecile (Provesano, Pordenone),
Angelo Simonetti (Ruda, Udine),
Lara Soncin ( Versa di Romans d’Isonzo, Gorizia),
Angelo Topazzini (Castions di Zoppola, Pordenone),
Giorgio Valvassori (Gorizia).

I luoghi – contenitori sono il Palazzo Municipale e la sua Torre, Piazza Indipendenza, la zona del Porto
fluviale e il Parco Europa Unita.

Gli orari:
Palazzo Municipale,Torre : Piazza Indipendenza,1
opere in esterno
Piazza Indipendenza: opera presso il Monumento ai caduti di tutte le guerre
Zona Porto fluviale: via XXIV Maggio:
opere in esterno
Parco Europa Unita: Via XXIV Maggio
ogni giorno dalle 10 alle 19
chiuso il 25.12 – 01.01.07
dalle 10 alle 12 il 24 e 31.12

Come si è scritto l’apertura della Rassegna sarà ospitata nelle sale espositive del Centro Civico
dove seguirà l’inaugurazione della mostra di pittura “Antonio Corazza, 1929.1980”.
Gli organizzatori delle due iniziative aderiscono al progetto di EMERGENCY – Adotta il Centro
chirurgico e medico di Goderich - in Sierra Leone. Domenica 17 dicembre un banchetto del
gruppo di Emergency Udine distribuirà il materiale informativo agli ospiti presenti in Centro Civico.