Questo sito contribuisce alla audience di

Pordenone Provincia Ospitale 2007

Un annuario completo delle attività di Pubblico esercizio del Friuli Venezia Giulia Occidentale, luoghi confortevoli e di incontro dove trovare ospitalità, professionalità, gustose pietanze, relax e divertimento.

È stata pubblicata in questi giorni e sarà distribuita gratuitamente dalle edicole della Destra Tagliamento a partire da oggi (fino all’esaurimento delle copie) la guida “Pordenone Provincia Ospitale 2007″, giunta alla 9. edizione.

Un annuario completo delle attività di Pubblico esercizio del Friuli Venezia Giulia Occidentale, luoghi confortevoli e di incontro dove trovare ospitalità, professionalità, gustose pietanze, relax e divertimento.

Si tratta di un’ iniziativa realizzata dall’Ascom e dalla Camera di commercio, in collaborazione con la Provincia , la FriulAdria e i Comuni della provincia .

La guida è suddivisa in sei sezioni:

1) alberghi, hotel;

2) ristoranti, trattorie e osterie;

3) pizzerie;

4) enoteche, birrerie, pasticcerie e gelaterie;

5) agriturismo, bed and brekfast, case per ferie, foresterie, campeggi e rifugi alpini;

6) discoteche e locali notturni.

All’interno della guida potrete trovare anche una decina di simpaticissime vignette,

oltre all’accattivante copertina, del noto vignettista/illustratore Federico Cecchin, che ha deliziato i palati con delle risate a tema.

Una guida non di merito, ma soltanto pratica e di facile consultazione per chiunque, composta in ordine alfabetico per Comune, iniziando dalla città, con gli indirizzi delle attività di pubblico esercizio, le loro caratteristiche, le specialità, i prezzi e i servizi offerti.

La pubblicazione è disponibile all’Ascom di Pordenone (piazzale dei Mutilati 4 - tel. 0434.549411) e nelle sedi mandamentali (Sacile, Maniago, Spilimbergo, San Vito al Tagliamento e Prata), alla Camera di Commercio (in corso Vittorio Emanuele 47 - tel. 0434.3811), e all’Aiat (via Damiani - Pordenone - tel. 0434.520381).

La guida si aggiunge all’ “Atlante dei ristoranti tipici, la cultura delle radici e dei sapori” del Friuli Occidentale, sempre promossa da Ascom e Camera di commercio, la fine di valorizzare la ristorazione tipica certificata da marchio di qualità.

Argomenti