Questo sito contribuisce alla audience di

Rose blu nelle piazze della Regione

Domenica 30 Marzo 2008 per i 50 anni dell’Anffas nazionale

Domenica mattina anche le Anffas di Udine, Trieste e Tolmezzo, coordinate dall’Anffas Friuli Venezia Giulia, saranno presenti in diverse piazze della nostra Regione per distribuire le rose blu, simbolo dell’associazione, e materiale informativo, per sensibilizzare i cittadini sui temi della disabilità intellettiva e/o relazionale;

l’Anffas di Gorizia organizza per l’occasione diversi eventi collaterali

Domenica 30 marzo l’Anffas, associazione nazionale famiglie di persone con disabilità intellettive e/o relazionali, scende in piazza. Non per protesta, ma per festeggiare un traguardo importante: i suoi 50 anni di vita. Presente in tutta Italia con 182 associazioni locali (in tutto più di 14mila soci), 17 organismi regionali e 60 enti autonomi, l’Anffas è stata fondata a Roma il 28 marzo 1958 da un gruppo di genitori radunati attorno a Maria Luisa Menegotto. Proprio a lei si deve anche la scelta del simbolo: una rosa, blu per la sua rarità e unicità, con il capo reclinato per il peso di dover sostenere per tutta la vita la disabilità, supportata da un tutore che ne rende forte lo stelo, ovvero la forza delle famiglie che si danno reciproco sostegno, e racchiusa in un riquadro che rappresenta l’unità dell’associazione.

Ecco perché, in occasione del compleanno dell’Anffas nazionale si sono mobilitate moltissime Anffas locali, comprese quelle della nostra regione, coordinate dall’Anffas Friuli Venezia Giulia. “Saremo presenti – spiega il presidente dell’Anffas del Friuli Venezia Giulia Edi Fuart – in molte piazze per distribuire bellissime rose blu con lo scopo di raccogliere fondi preziosi per finanziare importanti progetti di tutela per i disabili intellettivi e relazionali, ma anche per sensibilizzare i cittadini su questi temi. Anche se apparteniamo ad una realtà “madre” che compie mezzo secolo di vita, è possibile che qualcuno ancora non ci conosca”. In particolare le Anffas di Udine, Tolmezzo e Trieste si sono attivate per essere presenti in diverse piazze, mentre l’Anffas di Gorizia, così come quella di Tolmezzo, ha organizzato eventi collaterali per celebrare ulteriormente l’anniversario.

Molto attiva l’Anffas di Udine, nata nel 1969, che il 30 marzo sarà presente a Udine in Piazza San Giacomo e davanti all’ingresso della Parrocchia Beata Vergine delle Grazie dalle 10 alle 12. Sia nel Centro Commerciale Friuli di Tavagnacco che al Centro Commerciale Alpe Adria di Cassacco, l’Anffas sarà presente poi dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18.

In Provincia di Udine, l’associazione sarà, sempre dalle 10 alle 12, ad Artegna in Piazza Marnico e a Codroipo in Piazza Garibaldi.

L’Anffas di Tolmezzo invece, costituita nel 1985, oltre ad essere in Piazza XX Settembre a Tolmezzo dalle 9 alle 13, ha stilato per il 2008 sempre per celebrare i 50 anni di vita dell’Anffas un programma che prevede un convegno sulla “Qualità della vita delle persone disabili” preceduto da un seminario rivolto ad operatori e volontari, una partita di calcio e uno spettacolo teatrale che si terrà nell’Auditorium di Tolmezzo sempre sul tema della disabilità.

Doppio appuntamento a Trieste dove l’Anffas sarà, sia il 29 che il 30 marzo, in Piazza Cavana dalle 10 alle 18.

L’Anffas di Gorizia, che festeggia oltre al mezzo secolo di vita dell’associazione nazionale anche il suo 40° compleanno, ha previsto invece una serie di iniziative per festeggiare l’evento. Sabato 10 maggio sarà inaugurata la nuova sede del Centro Diurno Anffas di Gorizia con la partecipazione di Roberto Speziale, Presidente Nazionale Anffas, delle autorità locali e regionali e delle famiglie socie Anffas, ma anche di rappresentanti di associazioni di disabili provenienti da Francia e Germania. Domenica 25 maggio, invece, spazio ad un incontro sportivo di diverse discipline mentre a giugno è prevista una marcia non competitiva. Ovviamente, tutti gli atleti saranno persone con disabilità.

Argomenti

Link correlati