Questo sito contribuisce alla audience di

Soggiorni per persone disabili

Quest'anno hanno partecipato a soggiorni vacanza 124 utenti dei centri diurni, del SAP, delle comunità; fra le località scelte vi sono Forni di Sopra, Auronzo, Lignano, Jesolo, Lago di Garda e località termali in Slovenia.

Si sono conclusi da poco, con grande soddisfazione da parte di utenti, operatori e famiglie, i soggiorni vacanza e i week-end per le persone disabili organizzati nel 2007/2008 dall’Area Promozione e Protezione Sociale, attraverso l’Unità Disabili.

Obiettivi di tali iniziative sono l’integrazione sociale, il mantenimento e il rafforzamento dell’autonomia personale (anche delle persone con disabilità gravi) anche attraverso la partecipazione ad esperienze esterne che consentano di “sperimentarsi” al di fuori del nucleo familiare, in contesti diversi che possono arricchire il proprio bagaglio personale.

In altre parole, sono momenti socioeducativi e riabilitativi in cui il rapporto diretto con gli operatori e con realtà diverse da quelle consuete riesce a determinare un buon livello di stimolazione relazionale e culturale. Da non sottovalutare inoltre, soprattutto nel caso dei disabili gravi, il significativo supporto che viene dato alle famiglie, sollevandole almeno per un breve periodo dal gravoso e continuo impegno che dedicano alla gestione quotidiana dei propri figli.

Sono state coinvolte in tali iniziative tutte le persone seguite dai servizi comunali: chi frequenta i centri diurni, gestiti direttamente o attraverso il privato sociale, chi vive nelle varie comunità, o coloro che sono seguiti dal SAP (Servizi Assistenziali alla Persona), che frequentano corsi di formazione o usufruiscono di borse lavoro.

Quest’anno hanno partecipato a soggiorni vacanza 124 utenti dei centri diurni, del SAP, delle comunità; fra le località scelte vi sono Forni di Sopra, Auronzo, Lignano, Jesolo, Lago di Garda e località termali in Slovenia.

Ai soggiorni-formazione hanno partecipato 28 utenti che hanno unito l’esperienza di un percorso formativo a momenti di tipo socializzante, e si sono sperimentati in situazioni lavorative (presso agriturismi, alberghi, ecc.)

Undici sono stati i borsisti del S.I.L. (Servizio Inserimento Lavorativo) che hanno usufruito di un soggiorno-lavoro (Klagenfurt , Forni di sopra, Lignano, ecc.) che ha dato loro la possibilità di far emergere, in situazioni diverse, abilità e competenze più specificatamente relazionali e sociali offrendo un’occasione di arricchimento e la ricerca di nuovi interessi.

Accanto alle iniziative per le persone adulte l’Area Promozione e Protezione Sociale ha organizzato alcuni soggiorni estivi ed invernali nel 2007 rivolti a bambini e ragazzi.

I soggiorni svoltisi in località marine e montane e città d’arte (Lignano, Piancavallo, Firenze) hanno visto la partecipazione di 20 ragazzi a quelli estivi 2007, di 21 a quelli invernali 2007/2008. Le vacanze sono state organizzate con la finalità di proseguire le esperienze educative quotidiane, esplorare ambienti diversi, stimolare le possibilità di autonomia, e contemporaneamente agevolare le famiglie dagli impegni di assistenza.

Ma, oltre alle vacanze estive ed invernali, l’Area Promozione e Protezione Sociale ha provveduto a potenziare per l’anno scolastico 2007-2008 le gite ed i viaggi di istruzione organizzati dagli istituti scolastici e ha fornito risorse aggiuntive nell’ambito del servizio di sostegno scolastico (ore lavoro del personale educativo) al fine di dare regolare svolgimento al servizio medesimo senza soluzioni di continuità. 

< Assessorato alla Promozione e Protezione sociale

Trieste

Argomenti