Questo sito contribuisce alla audience di

Lo schioppettino di Prepotto diventa CRU

Da Buttrio città del vino- 76° edizione Fiera Regionale dei Vini di Buttrio, “Lo schioppettino di Prepotto diventa CRU” Mercoledì 30 aprile alle 18 in Villa di Toppo Florio l’interessante incontro che parlerà di storia e tradizioni dello Schioppettino friulano

Da Buttrio città del vino- 76° edizione Fiera Regionale dei Vini di Buttrio,  “Lo schioppettino di Prepotto diventa CRU” Mercoledì 30 aprile alle 18 in Villa di Toppo Florio l’interessante incontro che parlerà di storia e tradizioni dello Schioppettino friulano

Riflettori ancora puntati sul vino nel convegno “Lo schioppettino di Prepotto diventa CRU”, in programma mercoledì 30 aprile alle 18 nell’accogliente Villa di Toppo Florio a Buttrio organizzato nell’ambito della 76° edizione della Fiera Regionale dei Vini di Buttrio. Gli esperti chiamati a intervenire saranno Giulio Ceschin per l’associazione Produttori Schioppettino di Prepotto, Claudio Fabbro, agronomo e giornalista, Carlo Petrussi, in qualità di consulente tecnico, e Gianni Ottogalli che seguirà le degustazioni dello Schioppettino a fine incontro.

Tema della serata sarà la creazione di una nuova sottozona specifica all’interno della valle dove si coltiva lo Schioppettino di Prepotto, località in cui questo vitigno trova un microclima particolarmente favorevole e adatto alla coltivazione. Una zona, questa, che permette di dare allo Schioppettino una specificità e un legame con il territorio ancora più profondi, creando la sua inconfondibile tipicità.

L’Associazione Produttori Schioppettino di Prepotto, nata nel 2002, riunisce ben 32 produttori di vino, e si propone di promuovere e valorizzarne la qualità e la particolarità.

L’Associazione, inoltre, ha sviluppato un progetto speciale relativo alla storia e ai metodi di coltivazione dello Schioppettino, per conoscere sempre meglio le sue specificità territoriali.

Giulio Ceschin si occuperà della questione della sottozona all’interno del Comune di Prepotto, Claudio Fabbro proporrà un excursus sulla storia dello Schioppettino, Carlo Petrussi farà una relazione tecnica sul suo lavoro di consulente e sulle tecniche di coltivazione utilizzate, mentre infine Gianni Ottogalli, in qualità di sommelier dell’A.I.S., coordinerà le degustazioni del vino che si svolgeranno dopo la conclusione del convegno, valutando e valorizzando le proprietà organolettiche.

Argomenti