Questo sito contribuisce alla audience di

Giroinbici: Friuli Venezia Giulia su due ruote!

Girogirobici: un progetto nato per la conoscenza e promozione del Medio Friuli con Cinque Itinerari cicloturistici che si snodano fra strade asfaltate, strade a fondo naturale e piste ciclabili e che coinvolge anche le vicine città Carinziane.

l progetto Girogirobici è stato realizzato grazie ad un contributo dell’Unione Europea nell’ambito del programma Interreg IIIA Italia-Austria.

L’iniziativa vede come capofila il Comune di Codroipo e come soggetti partner i Comuni di Bertiolo, Camino al Tagliamento, Castions di Strada, Mortegliano e Rivignano, sul versante italiano, le città carinziane di Maria Wörth e Pörtschach, sul versante austriaco.

Si tratta di un progetto cicloturistico volto ad incrementare le presenze dei viaggiatori su due ruote in tutto il Medio Friuli e nel Wörthersee in un’ottica di reciproca promozione.

Per questo è stato realizzato materiale divulgativo bilingue e sono state mappate strade a fondo naturale e ciclovie, debitamente segnalate da apposita cartellonistica, che costituiscono interessanti suggerimenti per chi vuole conoscere i due territori nelle loro specificità paesaggistiche, culturali ed enogastronomiche, potendo usufruire di una rete di servizi (alberghi, agriturismi, bed & breakfast, ristoranti, uffici informazioni turistiche, associazioni cicloturistiche, punti di noleggio biciclette, rivenditori e riparatori di biciclette) appositamente costituita e contrassegnata dal marchio “Accoglienza Girogirobici”.

Gli itinerari segnalati sono improntati al criterio della sicurezza stradale in modo che entrambi i territori, il Medio Friuli e il Wörthersee, possano accogliere cicloturisti di tutte le età senza specifiche preparazioni atletiche. Ciò è reso possibile dalla natura stessa delle aree interessate, che dal punto di vista geomorfologico non presentano difficoltà divenendo particolarmente adatte alle famiglie e ai bambini.

L’obiettivo del progetto è di far conoscere due territori distanti poco più di centocinquanta chilometri che si completano vicendevolmente sul piano dell’offerta turistica. Da un lato il Medio Friuli, mosaico di piccoli borghi rurali immersi in un ambiente vario che spazia dai caratteri dell’alta pianura asciutta ad una pianura ricca di corsi d’acqua a sud della linea delle risorgive.

Un luogo ricco di storia dove ripercorrere a ritroso nel tempo le vicissitudini di un popolo dalle origini nell’età del bronzo, documentate dai castellieri e dai reperti archeologici custoditi nei musei, ai secoli della dominazione veneziana, testimoniata dalle monumentali ville che impreziosiscono il paesaggio come quinte architettoniche.

Senza dimenticare i sapori, veri protagonisti di un viaggio dei sensi fra i vini della doc Friuli Grave, i formaggi delle latterie e del consorzio Montasio, le mele dop e i relativi derivati, le polente fumanti o i dolci preparati con farine di mais di produzione locale.

Tutto ciò trova felice compendio nelle proposte di vacanze offerte dal Wörthersee, meglio noto come lago di Velden, un luogo dalla consolidata vocazione turistica.

Qui moderne strutture alberghiere, attrezzati impianti sportivi e centri per la cura ed il benessere del corpo sono solo alcune delle allettanti proposte per chi ama la vacanza attiva.

Infatti, le possibilità per fare movimento sono molteplici sia d’estate che d’inverno e se al calar della sera l’energia non è ancora esaurita intrattenimenti musicali e romantiche passeggiate sul lungolago completeranno giornate piene di emozioni.

Dunque, il progetto “Girogirobici” invita a prendere qualche giorno di vacanza, a inforcare una bicicletta e ad avventurarsi alla scoperta di due mete solo apparentemente separate da un confine, due mete che in realtà si completano a vicenda in uno spazio senza barriere: l’Europa!

Friuli Venezia Giulia… passione in viaggio…

Argomenti