Questo sito contribuisce alla audience di

Ippliswing

Folk & Jazz sot dai cuei: I concerti di Guappecartò e Radio Zastava chiudono la rassegna di Premariacco

giovedì 31 luglio GUAPPECARTO’
P.zza della Vittoria - IPPLIS (Premariacco)
INIZIO ORE 21.00 INGRESSO GRATUITO

Prosegue con gli ultimi due appuntamenti la fortunata rassegna Ippliswing, Folk & Jazz sot dai cuei, promossa dal comune di Premariacco ed apertasi lo scorso giugno con lo straordinario concerto del quintetto femminile di sassofoni The Tiptons. E’ grande dunque l’aspettativa per i prossimi incontri musicali organizzati dal piccolo ma culturalmente sempre più attivo comune del cividalese.

Questo giovedì ascolteremo dal vivo i Guappecartò, un bizzarro ensamble parigino composto da tre musicisti del sud Italia.

Nati e cresciuti artisticamente fra le piazze e le strade di tutta Europa i Guappecartò si sono stabilizzati a Parigi dal 2004, riscuotendo un crescente successo fra il pubblico dei club più prestigiosi della capitale. La loro proposta prevede una frizzante miscela di musica zingara, valzer francese e tango, mescolati fra di loro con sapienza e spiccato senso melodico.

I raffinati arrangiamenti di questo trio composto da violino, fisarmonica e chitarra, sono in grado di evocare atmosfere poetiche e romantiche, ma le loro altrettanto frequenti aperture dinamiche non escludono momenti di festa e di danza. Altro punto di forza del gruppo sono le spiccate doti cabarettistiche con le quali i Guappecartò intrattengono il loro pubblico.

L’ultimo appuntamento con questo breve ma significativo festival sarà il concerto dei goriziani Radio Zastava, ormai una conferma del panorama folk/balkan italiano, capaci di un trascinante e ballereccio set live fra tradizione ed innovazione. Proprio questi ingredienti, uniti all’ironia e alla capacità strumentale del gruppo, sono ottimamente rappresentati in “The funambolik heptet”, il loro nuovo disco in imminente uscita.
I due eventi musicali ad ingresso gratuito avranno inizio alle 21.00 in Piazza Vittoria a Ipplis, nella splendida cornice dei colli orientali.

Leo Virgili