Questo sito contribuisce alla audience di

Passo Pura, tra Sauris e Ampezzo. Splendore della Montagna del Friuli Venezia Giulia

Un momento perfetto, tra il cielo e lo splendore della natura incontaminata delle montagne del Friuli Venezia Giulia che in estate sono raggiungibili e ci regalano nuove prospettive. Come qui, nel Passo Pura, a 1412 mt, ampio valico che da Ampezzo ci porta a Sauris

Passo Pura

Un momento perfetto, tra il cielo e lo splendore della natura incontaminata delle montagne del Friuli Venezia Giulia che in estate sono raggiungibili e ci regalano nuove prospettive. Come qui, nel Passo Pura, a 1412 mt, ampio valico che da Ampezzo ci porta a Sauris.

Diciamolo. Si può essere felici anche così. Senza telefonini o traffico, senza stress o appuntamenti se non quelli immersi con la natura. Lo abbiamo vissuto per Tarvisio ed i Laghi di Fusine ed è un bel modo di vivere l’estate prima di passare oltre e ricominciare a viaggiare. Una zona franca la Carnia, un angolo di paradiso nel silenzio assoluto rotto solo dal fruscio dl vento e dal volo delle aquile nel cielo. Una perfezione e un desiderio di bellezza che si raggiunge dalla Val Tagliamento poco oltre Ampezzo seguendo la strada che, ad anello, porta sino al lago di Sauris ed alla diga più alta d’Europa. Una volta raggiunto l’ampio parcheggio del rifugio Tita Piaz, che dispone di 14 camere e può ospitare sino a 40 persone, si ritrovano mille spunti per vivere la natura in piena armonia. Da vedere, accanto al Rifugio, la Malga al Pura e, poco oltre, i punti di partenza per i sentieri del CAI che raggiungono la cima del Monte Tinisa e la Casera Tintina. Ma c’è anche un sentiero lungo il torrente o quello studiato e realizzato appositamente per non vedenti, attrezzato con indicazioni naturalistiche sulla flora e sulla fauna che è anche adatto ai più piccoli o a persone anziane.

E in questo viaggio tra foreste di faggi e abeti, c’è spazio anche per i profumi ed i sapori della montagna. Un luogo d’elite per gustare i piatti della tradizione alpina, il formaggio salato o di malga, la ricotta affumicata e il prosciutto di Sauris per poi ripartire in un percorso in pieno relax che ci porta sino al lago. L’occasione giusta per riscoprire l’armonia con la natura, la tranquillità e la generosa ricchezza di quanto ci circonda.

Luisa Maria Carretta
© Opera e immagini protetta da licenza C.C

Notizie utili - Come arrivare:
Dall’autostrada A23 Alpe Adria, uscita Carnia direzione Tolmezzo. Alla Rotonda prendere la 2° uscita e proseguire verso la SS 52 attraversando Villa Santina, Enemonzo e, oltre Ampezzo, svoltare a destra seguendo l’indicazione passo Monte Pura. La strada è praticabile solo in estate. 8 Km di tornanti dalla vista mozzafiato.

Passo Pura e la foresta di Ampezzo: il video.

Passo Pura e la foresta di Ampezzo: la gallery

Passo Pura e la foresta di Ampezzo

Passo Pura e la foresta di AmpezzoPasso Pura e la foresta di AmpezzoPasso Pura e la foresta di AmpezzoPasso Pura e la foresta di AmpezzoPasso Pura e la foresta di AmpezzoPasso Pura e la foresta di Ampezzo