Questo sito contribuisce alla audience di

Udine, città della pace

Qui, in Friuli venezia Giulia, a Udine, così come in Italia o nel Mondo. Costruire pace attraverso la parola, il dialogo, l’ascolto. Un sentire comune che diviene sempre grande occasione e importante manifestazione. “Fare Pace” dal 19 al 23 Agosto, nell’ambito di Udinestate.

Senigalliesi war

Ci siamo. Sta per partire la cinque giorni della prima edizione di “Fare Pace” rassegna promossa dal Comune di Udine, in collaborazione e anche grazie al coordinamento de “Il Tavolo della Pace”, che dal 19 al 23 agosto, per UdinEstate, raccoglierà nel centro cittadino le associazioni da sempre impegnate nel campo della solidarietà, della cooperazione, dell’immigrazione e dell’integrazione. Tante, tantissime le occasioni per partecipare a conferenze,aperitivi, dibattiti e spettacoli, alla presenza di sociologi, giornalisti, storici, politologhi, critici e personalità di spicco del panorama della cooperazione e solidarietà internazionale.

Le guerre – commenta il sindaco di Udine, Furio Honsell – sono sempre scaturite da chi non ha voluto ragionare realmente fino in fondo. Ecco perché è importante riflettere e discutere su queste tematiche, esattamente come faremo qui a Udine, città che ha vissuto in passato grandi conflitti, ma che è ora un vivo centro nel quale le generazioni future possano trovare un esempio e una voglia di fratellanza”.

La città di Udine, sensibile da sempre a queste tematiche, ma il Friuli Venezia Giulia più in generale, sono esempio concreto e significativo di guerre passate, superate e vissute oggi come stimolo a sempre maggiore conoscenza e dialogo.

Un laboratorio di idee che parte dal rifiuto di ogni forma di guerra o violenza ed il cui cuore sarà la corte Morpurgo, piazza San Giacomo e il Teatro Palamostre.

Ogni sera, alle 19.30 ci sarà un dibattito seguito, alle 19.30 da un aperitivo. A chiusura della giornata, nelle vie del centro o a teatro, spettacoli multimediali, canti, mostre fotografiche tra cui “WAR!”di Livio Senigalliesi (Reporter Sans Frontières) e artisti delle più diverse nazioni e culture come Senegal, USA, Italia, Congo, Cuba,e Angola con l’intento di dimostrare come la musica possa essere senza limiti né frontiere.

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito e per informazioni è possibile contattare il PuntoInforma di via Savorgnana 12 (0432 414717/718).

Nella gallery le immagini del Sindaco Honsell alla conferenza stampa di presentazione e il ritratto di “WAR!” di Livio Senigalliesi

Fare Pace

Fare PaceFare PaceFare PaceFare PaceFare PaceFare Pace