Questo sito contribuisce alla audience di

Valle e Parco del Cormor, naturale bellezza del Friuli

A due passi da Udine, 30 km di percorsi organizzati e studiati per immergersi nella bellezza e nei tesori nascosti di un comprensorio in bilico tra la grande ricchezza naturale e l’attività incessante dell’uomo.

in@natura

L’invito è irresistibile. In bicicletta, a piedi, a cavallo e in qualsiasi giorno dell’anno. Vivere la natura, scoprire il parco, ascoltarlo come si ascolta un cuore, sentire il cambiare delle stagioni a seconda dei colori e, su tutto, il passaggio del torrente Cormor, con le sue acque azzurre o grigie a seconda dei temporali.

La Valle del Cormor, i suoi percorsi, le ippovie, miracolo della natura a due passi dalla città di Udine, sono lì ad aspettare chi desidera entrare in un affascinante parco dal sapore antico.

Appena dieci anni fa il Cormor era una zona poco conosciuta. Oggi, anche grazie alla straordinaria valorizzazione del territorio e della natura, è una tra le più interessanti del Friuli Venezia Giulia inteso come terra “di mezzo”.

L’attenzione di chi la scopre, passa attraverso i sentieri che uniscono, simbolicamente, sette importanti comuni: Tavagnacco, Pagnacco, Tricesimo, Colloredo di Monte Albano, Cassacco, Treppo Grande e Buja. Non si tratta, in questo caso, di turismo vero e proprio ma di 30 km di percorsi organizzati e studiati per immergersi nella bellezza e nei tesori nascosti di un comprensorio in bilico tra la grande ricchezza naturale e l’attività incessante dell’uomo. Non a caso, in@natura è anche lo slogan che si ritrova nei cartelli lungo un itinerario che in origine era proprio quello percorso da cavalli e che oggi si possono ritrovare nei maneggi a nord e a sud del percorso. Ma questo è anche un itinerario nei sapori, nella cultura e nelle tradizioni di tutto il territorio: abbeverati i cavalli, è possibile sostare nelle più caratteristiche trattorie o agriturismi dove la cucina contadina dà il benvenuto assieme a generosi vini.

Capitare nel Parco e nella Valle del Cormor può voler dire una scoperta senza fine. Come le tradizioni semplici e sincere di questa terra che con l’acqua strinsero un patto d’amicizia che oggi rivive come lo scorrere della vita.

Luisa Maria Carretta
© Opera e immagini protetta da licenza C.C

Notizie utili - Come arrivare:
Dall’autostrada A23 Tarvisio- Palmanova uscita Udine Nord o Udine Sud direzione Stadio. Seguire le indicazioni che portano verso Spilimbergo ma è anche possibile fermarsi nel parcheggio dello stadio e proseguire a piedi. Il parco del Cormor è proprio a fianco l’autostrada. Ad ogni modo, l’itinerario è raggiungibile da tutti e sette i comuni: Tavagnacco, Pagnacco, Tricesimo, Colloredo di Monte Albano, Cassacco, Treppo Grande e Buja.

Parco e Valle del Cormor

Parco e Valle del CormorParco e Valle del CormorParco e Valle del CormorParco e Valle del CormorParco e Valle del CormorParco e Valle del CormorParco e Valle del CormorParco e Valle del CormorParco e Valle del CormorParco e Valle del CormorParco e Valle del Cormor