Questo sito contribuisce alla audience di

Udine: ritorna "Nastro Rosa " e "Peperoncino Day"

Il 3 e 4 ottobre in piazzetta del Lionello torna “Peperoncino Day” con la “Borsa della corretta alimentazione” mentre è in programma per sabato 10 ottobre alle 11 il consueto convegno della campagna “Nastro Rosa”

presentazione lilt

Ritorna anche quest’anno, nel mese di ottobre, la campagna per la prevenzione del tumore al seno “Nastro Rosa”, realizzata dalla sezione friulana della Lilt, la Lega italiana per la lotta contro i tumori. L’iniziativa, presentata oggi 1° ottobre a palazzo D’Aronco, consentirà a tutte le donne con più di 25 anni di accedere gratuitamente a una visita senologica presso il Centro medico “Nella Arteni” di Udine.
Nell’arco di un solo mese la squadra di medici della Lilt friulana, che conta attualmente 5 medici e ben 40 volontari, visiterà oltre 300 donne. Basta questo semplice dato per capire come nella provincia udinese la Lilt sia ormai una realtà radicata e di fondamentale importanza per il settore sociosanitario. “

    L’attività svolta dalla Lilt è cruciale nel coadiuvare le aziende sanitarie nella prevenzione del tumore – sottolinea Antonio Corrias, assessore comunale ai Servizi Sociali –. Considerando la diffusione del cancro al seno, che rappresenta il primo tumore femminile per numero di casi, e l’importanza della diagnosi precoce per questo tipo di patologia, il Comune non può che sostenere e promuovere la campagna “Nastro Rosa” della Lilt”.

Grazie anche all’attività di sensibilizzazione svolta in questi anni i tassi di mortalità per neoplasie mammarie si sono sensibilmente ridotti, nonostante i casi di cancro al seno continuino ad aumentare. Basti pensare che ogni anno si registrano oltre 36 mila nuovi casi di tumore alla mammella. Proprio per fare il punto sui recenti sviluppi del trattamento medico di questa patologia e dell’impatto delle iniziative legate alla prevenzione, la Lilt provinciale organizza anche quest’anno il convegno “Nastro Rosa”, che si terrà sabato 10 ottobre alle ore 9 in sala Ajace a palazzo D’Aronco.

“Dobbiamo essere grati alla Lilt per quanto riesce a fare con la sua rete di volontari per integrare le campagne di prevenzione regionali e non solo in relazione alle patologie senologiche – ha osservato il vicesindaco Vincenzo Martines – . Non va dimenticato, ad esempio, il centro per le cure palliative che la Lega tumori friulana ha realizzato presso il reparto di oncologia e che da oltre un anno accompagna il difficile decorso di tanti malati terminali”. Proprio per sostenere simbolicamente l’iniziativa, per tutto il mese di ottobre il Comune illuminerà di rosa la Loggia del Lionello. Tra le tante iniziative portate avanti dalla Lilt provinciale spicca anche l’inserimento della figura dello psicologo nell’elenco di servizi offerti dal reparto di oncologia del nosocomio di Udine.

    “Grazie alle donazioni che abbiamo ricevuto – ha spiegato il presidente della Lilt friulana Francesco Cavallo – siamo riusciti a fornire, a nostre spese, due psicologhe professioniste. Oggi il servizio è diventato un punto di riferimento per tante persone malate e per i loro familiari, tanto che svolgiamo circa 100 colloqui al mese”.

lilt

Accanto alla campagna dedicata alla prevenzione del tumore al seno, la sezione friulana della Lilt promuove, nel corso dell’anno e con cadenza bimestrale, diverse iniziative legate alla diagnosi precoce, in particolare per il tumore al colon, alla pelle, alla prostata e al cavo orale. Nel complesso nel 2007 la Lilt friulana ha offerto circa mille visite gratuite, 200 delle quali di tipo senologico. “A mio parere il grande valore aggiunto svolto dalla Lilt è quello di primo controllo e di informazione – ha sottolineato Cavallo –. Senza contare l’attività preventiva ed educativa svolta nelle scuole, dove nel 2007 abbiamo raccolto 1.200 contatti”. Attraverso il suo Centro di prevenzione questa realtà solidaristica offre assistenza e ascolto, concede sostegno economico e sociale a pazienti oncologici in gravi difficoltà in corso di cura, assistenza psiconcologica ai malati e ai loro familiari. La Lilt realizza inoltre campagne di informazione, di prevenzione e di educazione sanitaria nelle scuole elementari, medie e superiori. Per informazioni e prenotazioni il Centro medico della Lilt, in via Feletto 63 a Udine, è a disposizione dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 13 (tel. e fax 0432/548999, mail udine@lilt.it, sito www.legatumoriudine.it).

Dopo il successo riscosso durante le scorse edizioni, anche quest’anno, il 3 e 4 ottobre in piazzetta del Lionello a Udine, torna “Peperoncino Day”, la campagna-evento dedicata alla corretta alimentazione. L’iniziativa, realizzata dalla delegazione friulana dell’Accademia italiana del peperoncino onlus in collaborazione con la Lilt di Udine, proporrà la “Borsa della corretta alimentazione”, nella quale troveranno posto una bottiglia di olio di oliva campano e una testa d’aglio insieme alle trecce di peperoncino calabrese, un prodotto noto per la sua tipicità e qualità e certificato quale presidio Slow Food. La Borsa verrà offerta a tutti con un libretto sulla corretta alimentazione e alcune ricette in cambio di un contributo minimo di 10 euro.

lilt3

Ufficio stampa - Palazzo D’Aronco, via Lionello, 1 – 33100 Udine
Tel. 0432-271603/686 e-mail ufficio.stampa@comune.udine.it