Questo sito contribuisce alla audience di

Uova

In via generale per mangiare le uova non si utilizza il coltello

L’uovo al piatto va servito in tavola nel tegamino di cottura. Si immergono con la forchetta dei pezzetti di pane che poi si portano alla bocca.

L’uovo alla coque va servito nell’apposito supporto. Con un cucchiaino si spezza la cima del guscio (i pezzetti si tolgono con le dita). Si mangia con il cucchiaino. Solo nell’intimità è permesso inserire dei pezzetti di pane che si portano alla bocca con il cucchiaino.

Le uova fritte richiedono la forchetta; se al prosciutto, la forchetta e coltello; se strapazzate, il cucchiaino o la forchetta.

L’omelette e la frittata, in tavola intere e quindi tagliate in varie parti, si mangiano con la forchetta, ammettendo l’eventuale contributo di un pezzetto di pane.

Il tempo di digestione è molto diverso per l’albume e per il tuorlo. Il primo è più digeribile se cotto o montato a neve, mentre allo stato crudo è attaccato con difficoltà dai succhi gastrici. Il tuorlo, invece si presenta nella sua massima digeribilità quando l’albume è completamente coagulato dal calore e il tuorlo è ancora allo stato semiliquido (alla coque o in camicia).

Abbinamento dei vini:

bianchi asciutti, freschi