Questo sito contribuisce alla audience di

Aereo

Non si parla di cose tristi né di incidenti aerei

Delicatezza nella conversazione con i compagni di viaggio, occasionali o meno. Non si parla di cose tristi, né di… incidenti aerei.

La hostess e lo steward sono assistenti di volo, non camerieri. Il loro aiuto va richiesto solo per stretta necessità, con discrezione, senza abusare. Naturalmente non si lascia loro la mancia. Questo non esime, salendo o scendendo dall’aereo, dal ricambiare un saluto e un sorriso.

Non si lascia loro alcuna mancia. Questo non esime, salendo o scendendo dall’aereo, dal ricambiare un saluto e un sorriso.

Salendo o scendendo dall’aereo o dalla nave, naturalmente si ricambia il saluto della hostess e dello steward.

Per quanto riguarda l’abbigliamento, oggi non ci sono differenze. Non così nel 1935 quando «Per i viaggi in aeroplano è diventata abitudine indossare sopra ad un pesante abito di lana di fattura sport una giacca ed un berretto come quello degli aviatori». Il suggerimento si legge ne «Il libro della signora» di Ines e Mimy Bergamo.