Questo sito contribuisce alla audience di

Abbigliamento

L’abito fa il monaco? L’abito si deve adeguare all’occasione. La calura non è una scusante accettabile per togliere la giacca in certe occasioni

L’abito si deve adeguare all’occasione e alle persone chiamate a “vivere” quel momento, senza mettere altri a disagio per eccesso, sopra o sotto le righe. Quanto meno inopportuno proporsi per una cena all’osteria, ad esempio, indossando l’abito da sera. Al pari di chi si presentasse ad una “prima” in blue jeans.

«L’abbigliamento è l’espressione della società», ha sentenziato lo scrittore Honoré de Balzac. «Datemi un popolano qualunque e io, con pochi metri di drappo rosso ne faccio un gentiluomo», assicurava Cosimo de’ Medici nel 1440 a conferma del fatto che, contrariamente al detto, l’abito fa il monaco.

Se l’abbigliamento indossato per una certa occasione prevede la giacca e la cravatta, queste non si tolgono. La calura non è una scusante accettabile. «Esser nati con la camicia» non significa… togliersi la giacca al ristorante!

«Mangia e bevi a modo tuo, ma vesti a modo d’altri»: il proverbio riporta a quanto si legge nel primo galateo, quello di Giovanni Della Casa: «Ben vestito dee andare ciascuno, secondo sua condizione e secondo sua età; perciò che, altrimenti facendo, pare egli sprezzi la gente». In contrasto con questi suggerimenti è il detto: «L’abito non fa il monaco», ovvero: diffida dalle apparenze che spesso ingannano. Proviene dal più antico detto latino «cucullus non facit monachum» (il cappuccio non fa il monaco), il quale a sua volta trae origine dall’ammonimento di sant’Anselmo (sec. XI): «Non tonsura facit monachum… sed virtus animi» (non è la tonsura a fare il monaco… ma la virtù dell’animo).

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • Franz

    04 Mar 2010 - 13:47 - #1
    0 punti
    Up Down

    L’abito fa il monaco? E’ pieno di gente con scarsa educazione che va in giacca e cravatta e la burinità o cafoneria è ugualmente evidente secondo l’aspetto della persona e modalità. Provate a mettere insieme due persone: un cafone in smoking pettinato e rasato con un gentiluomo in bermuda e infradito appena rientrato dal mare, si vedrà lontano un chilometro che il primo è un burino e il secondo uno educato.