Questo sito contribuisce alla audience di

Accessori

Mano destra senza guanto entrando in un ufficio. Il cappello si toglie solo se si è in confidenza, mentre gli occhiali da sole si tolgono durante la conversazione.

«Una signora non esca mai in nessun luogo senza guanti, tanto per preservare le mani che per distintivo di eleganza; anche se veste con semplicità, badi ad avere degli accessori eleganti: fazzoletti, scarpe, ombrello ed ombrellino, ventaglio, portamonete, portafogli. Questi sono i soli distintivi della gente per bene». Così raccomandava Emilia Nevers, sul finire del Diciannovesimo secolo, in «Galateo della borghesia».

Il guanto destro va tolto dall’uomo nell’imminenza di stringere la mano a chicchessia (uomo o donna). Mano destra senza guanto anche entrando in un ufficio, in un appartamento, al ristorante. La donna, particolarmente in strada, dovendo porgere la mano ha la facoltà di togliere o meno i guanti. Li toglie certamente se il rapporto è con altre signore.

Recandosi in visita la signora toglie i guanti e l’eventuale cappotto. Il cappello lo toglie solo se in confidenza con la padrona di casa o se la visita è di lunga durata.

La signora invitata a cena non tiene la borsetta infilata al braccio, né l’appoggia sul tavolo vicino a lei, dimostrando una chiara diffidenza verso la padrona di casa, ma la lascia, unitamente al cappotto, nel luogo indicato dalla cameriera o dalla padrona di casa.

Gli occhiali da sole si tolgono: durante un incontro o una presentazione, entrando in un negozio e in ristorante, all’ingresso di un ufficio, giungendo ad un appuntamento professionale o privato.