Questo sito contribuisce alla audience di

Il bon-ton, vittima della storia

La politica influenza o ha influenzato il galateo? Ovvero: le divergenze storiche tra Stati hanno determinato successivi comportamenti diversi nella vita quotidiana dei loro popoli?

Allo stesso tavolo da pranzo un francese e un inglese. Entrambi ben educati, ovviamente. Ma il loro bon-ton li condiziona in atteggiamenti diversi.

Entrambi stanno gustando un piatto di risotto. Utilizzano quindi la sola forchetta. Ma mentre l’inglese ben educato tiene l’altra mano in grembo, il francese appoggia l’altra mano fino al polso, sul tavolo, ben visibile.

Sherlock Holmes, ipotizzandolo all’oscuro delle vicende storiche, esclamerebbe il suo proverbiale “Elementare Watson! I loro antenati hanno guerreggiato, si sono scontrati lungamente”.

Il galateo a tavola, come noi lo conosciamo oggi, si sviluppa in Francia, particolarmente dopo l’accettazione della forchetta, arnese per secoli avversato.

In un’epoca di veleni e tradimenti divenne ovvia una delle regole: entrambe le mani ben visibili ai commensali. D’altra parte il gesto di dare la mano nuda vuol confermare che la stessa è inoffensiva, disarmata. Quindi segno di pace, di accettazione.

Poteva l’Inghilterra accettare una imposizione francese? Certamente no! Era ancora bruciante la perdita dei territori sul suolo continentale dopo una guerra protrattasi per più di 100 anni, dal 1337 al 1453. Guerra chiamata appunto, semplificando, la Guerra dei Cent’anni.

Gli isolani decisero quindi per la mano in grembo, anziché appoggiata al tavolo, ben visibile.

Il blocco continentale durante l’epoca Napoleonica ha invece determinato la circolazione stradale. Gli inglesi legiferarono per la circolazione a sinistra, Napoleone (in questo caso “bastian contrario” la Francia) per la destra.

Con la pace firmata a Vienna le due Nazioni si trovarono sullo stesso… binario.

E a proposito di binario, quando i britannici inventarono il treno nessuno ebbe a contestare la loro circolazione a sinistra.

Come si vede il galateo è vittima della storia.

Link correlati