Questo sito contribuisce alla audience di

Come rivolgersi agli altri

Nei rapporti con i terzi la delicatezza ed il tatto sono la base di un buon comportamento. Queste qualità suggeriscono ciò che si addice e ciò che non si addice in un determinato caso, che cosa fare o[...]


Nei rapporti con i terzi la delicatezza ed il tatto sono la base di un buon comportamento.

Queste qualità suggeriscono ciò che si addice e ciò che non si addice in un determinato caso, che cosa fare o che cosa non fare o cosa dire o non dire in una situazione.

Alcuni hanno una sensibilità innata che li guida nelle più diverse circostanze ad avere il tono giusto, il riserbo opportuno, la parola adatta con ogni persona ed in ogni circostanza. Altri, invece, non hanno questa dote e spesso sbagliano il modo di porsi, peccando di indelicatezza e mancanza di tatto nei loro rapporti con il prossimo.
Del resto sono moltissime le sfumature che differenziano i comportamenti delle persone: al mondo c’è una grande varietà di timidi, e sopratutto c’è una grande varietà di arroganti e sfacciati.
Dal punto di vista delle buone maniere i timidi sono in una specie di limbo: i loro turbati e talvolta conturbanti comportamenti spesso sfuggono al metro comune, e il più delle volte sarebbe ingiusto definirli maleducati anche quando appaiono scortesi pur non volendo.