Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

« precedenti 10 | prossimi 10 »
  • Docente universitario

    Nell'intestazione della lettera: Chiarissimo professore.

  • Dottore

    Si va dal medico e non dal dottore (abbrevia: dr.) E appunto per i medici, onde distinguerli da altri laureati, si prediligono le abbreviazioni: dott. o dott.sa. Scrivendo: «Egregio dottore», «Gentile dottoressa».

  • Eccellenza

    Titolo onorifico di alti funzionari, ministri, vescovi, Eccellenza si scrive con l'iniziale maiuscola e si abbrevia con Ecc. Scrivendo: «Vostra Eccellenza», abbreviando eventualmente con V.E.

  • Egregio

    «Egregio signor» (specificando, se il caso: avvocato, dottore, ecc) è la formula più usata nell'apertura di una lettera. Dal latino egregius (derivato da ex grege, cioè fuori dal gregge).

  • Firma

    Scrivendo, sempre il nome prima del cognome. Per ringraziare Cadorna chiamarono i figli “Firmato”

  • Frate

    Padre per il frate, Reverendo Padre per il superiore del convento.

  • Gentile

    Scrivendo ad una donna, o ad una famiglia, si utilizzano gli appellativi: Gentile e gentilissima. Mai Egregia.

  • Geometra

    Scrivendo: Signor geometra nell'intestazione; semplicemente geometra all'interno della lettera. Si abbrevia con geom.

  • Indirizzo

    Signor Signora, Signorina, come Signore e Signora non si abbreviano. «Personale» è una precisazione da utilizzare solo per l'invio ad un indirizzo professionale.

  • Ingegnere

    Scrivendo ad un ingegnere si intesta Dottor ingegnere. Si abbrevia con ing.