Questo sito contribuisce alla audience di

VinItaly

Qualche consiglio per il VinItaly che verrà

Questa Manifestazione (conclusasi quest’anno con oltre 135.000 visitatori) che si tiene negli stand della fiera di Verona la prima settimana di Aprile, si può considerare la vetrina mondiale della produzione enologica italiana.

Tutti i produttori dai più piccoli ed emergenti ai più affermati (che oramai si possono considerare vere e proprie griffes internazionali dell’enologia al pari dei famosi stilisti, ossia Gaja come Armani, Antinori come Ferrè, Biondi Santi come Versace, e così via) non possono mancare a questo appuntamento per incontrare nuovi e vecchi clienti per rinnovare i contratti e per pubblicizzare i loro gioielli verso un mondo di appassionati sempre più esigenti e competenti.

Oramai questo è stato il terzo anno che ho seguito il Vinitaly, quindi mi permetto di dare alcuni consigli in modo da avere una visione completa della manifestazione al di là delle paillets di facciata:

innanzitutto per tutti coloro che parteciperanno do un consiglio pratico, non andate a stomaco vuoto e soprattutto ricordatevi di mangiare sempre qualcosa ogni due ore, onde evitare di trovarvi in grossa difficoltà dopo 7-8 degustazioni.
Cercate di partecipare sempre ad almeno due degustazioni guidate organizzate sia dalle case vinicole di una certa tradizione, sia dalle associazioni specializzate come quelle di sommelier (A.I.S. e FISAR ) per cercare di capire come analizzare un vino in ogni suo aspetto.
Servitevi di una guida specializzata come riferimento ma guai a seguirla come oro colato, ricordate che il miglior canone per giudicare è sempre il vostro gusto, quindi abbiate sempre un approccio attivo e mai passivo verso il vino che assaggiate.
Non siate dispersivi e concentratevi su alcune regioni, in questo modo potete avere una panoramica completa sia sui vini che sui produttori e potrete anche scoprire cantine di non grande fama ma con prodotti di altissimo livello ad un prezzo accettabile (che è poi la soddisfazione maggiore per gli appassionati, in quanto è facile bere bene spendendo 100.000 Lire per una bottiglia, non sempre si riesce però a fare lo stesso con 15-20.000 Lire a disposizione) e ricordatevi poi che avrete a disposizione altri giorni o altre edizioni del Vinitaly per completare la vostra conoscenza.

Questo è tutto, altro non mi resta che salutarvi, augurarvi buona gita a Verona anche per il prossimo anno, e soprattutto buone bevute!