Questo sito contribuisce alla audience di

Il Vin Brulè

Alla scoperta di una specialità tipicamente montana.....

In Valle d’Aosta, come in tutte le regioni dell’arco alpino, si usa consumare nella stagione fredda qualche tazza di vin brulè per il conforto del corpo e dello spirito.

Il Brulè inoltre svolge una certa azione sudorifera che lo rende prezioso alleato per combattere influenze e raffreddori.

Esistono diverse varianti di questo vino caldo, ora ne proponiamo una di facile esecuzione:

Ingredienti

Ponete in una tazza del vino rosso bollente (es. un enfer d’arvier ),
4-5 gr. di cannella
3 chiodi di garofano
una scorza d’arancia.

Preparazione

Lasciate riposare le spezie in infusione fino a che il vino non intiepidisce, poi filtrate e dolcificate il vino con un po’ di zucchero o in alternativa con un cucchiaino di miele di rododendro.

Il risultato è una delizia: ai raffreddati si consiglia di prenderlo prima di coricarsi, magari molto caldo.