Questo sito contribuisce alla audience di

Vini DOC della Valle d'Aosta

Per sapere tutto sull'enologia di questa regione

Produzione e Classificazione

Una goccia nell’oceano, verrebbe da dire, guardando la produzione vinicola della Valle D’Aosta rispetto al resto della penisola italiana, però, come spesso accade per i prodotti di nicchia, questa valle è in grado di offrire una serie di vini veramente interessanti, anche se in quantità veramente esigue; d’altronde qui ogni ettolitro di vino prodotto è frutto veramente di fatica e passione, se avrete la fortuna di assaggiare un risultato di tanta dedizione come il Moscato di Chambave si potrànno capire molte cose.

Tutti i vini di questa regione sono riuniti in un’unica D.O.C., denominata Valle d’Aosta, che ha all’interno numerose tipologie e sotto denominazioni, tra cui spiccano quelle con indicazione di vitigno, che possono essere prodotte in tutte le aree della regione, e quelle storiche più legate al territorio, che prendono nome dalla zona di produzione.

Come già accennato, la Vallèe è importante dal punto di vista enologico per tre fattori che influenzano la coltivazione della vite:

Il Clima

Influenzato in modo importante dalla presenza delle Alpi, fattore che induce ad una maturazione tardiva delle uve.
I Terreni

Sono spesso poveri, con strato fertile limitato e soggetti a scarsa irrigazione.
I Vitigni

Sono spesso autoctoni (originari cioè della regione) e con caratteristiche organolettiche raramente riscontrabili in altre regioni italiane; vanno, inoltre, considerati gli enormi progressi della viticoltura, esempio nel campo di sistema di coltura la classica Pergola Valdostana ha lasciato il posto alla più maneggevole Guyot.

Disciplinari di Produzione

Per la Valle d’Aosta è stata prevista un’unica denominazione di origine controllata ( Valle d’Aosta D.O.C. o Vallèe d’Aoste ) , alcuni vini sono prodotti su tutto il territorio coltivabile regionale, mentre altri sono esclusivi di alcune sotto zone ( i primi accanto alla denominazione regionale prevedono la specifica Bianco, Rosso o Rosato oppure il nome del vitigno, i secondi il nome del territorio specifico di provenienza ).

La varietà di tipi d’uva è elevata, la stessa cosa non si può dire della quantità, del resto ciò e comprensibile per la particolarità del terreno, quindi possiamo a ragion veduta affermare che i vini della valle sono apprezzabili sia per la qualità che per la rarità.

La D.O.C. Valle d’Aosta

Si divide in 9 sotto zone:

Valle D’Aosta D.O.C. regionale
Valle D’Aosta D.O.C. a indicazione di vitigno
Valle D’Aosta Arnad-Montjovet in 7 comuni della provincia di Aosta tra cui Arnad e Montjovet.
Valle D’Aosta Blanc de Morgex et de la Salle nei comuni di Morgex e La Salle
Valle D’Aosta Chambave in 15 comuni tra cui Chambave
Valle D’Aosta Donnas in 4 comuni della bassa valle tra cui Donnas
Valle D’Aosta Enfer D’Arvier nel comune d’Arvier
Valle D’Aosta Nus: 5 comuni tra cui Nus e Aosta
Valle D’Aosta Torrette in 10 comuni Aosta compresa