Questo sito contribuisce alla audience di

Vini DOC della Valle d'Aosta - Alta Valle

Concludiamo questa rassegna, con un vino speciale sicuramente tra i più alti in assoluto.....

L’Alta Valle inizia con la stretta di Pierre Taillèe poco prima di Avise, enologicamente è molto interessante la parte compresa tra Morgex e La Valle, in cui riesce a prosperare un solo vitigno: Il Blanc de Morgex, dal punto di vista turistico spettacolari sono i resti antichi della comunità montana di Courmayer, i bellissimi pascoli incorniciati dai boschi e gli splendidi ghiacciai del Monte Bianco.

I Vini D.O.C.

Valle D’Aosta Blanc de Morgex et de La Salle

Blanc de Morgex
La storia del Blanc de Morgex è incerta e misteriosa; secondo una credenza locale sarebbe stato portato da alcuni coloni del vallese, chiamati nel 1630 a ripopolare la Valle D’Aosta, decimata da un epidemia di peste , c’è però chi pensa si tratti di un vitigno autoctono , frutto di selezioni fatte attraverso i secoli.

Posti a quote variabili tra i 900 e i 1300 mt. sul mare, nel territorio di Morgex e La Salle, i vigneti, da cui si ricava questo grande bianco, sono fra i più alti d’Europa, la buona esposizione al sole favorisce la coltura della vite permettendo a questo particolare bianco di ottenere ottimi risultati. Esiste anche in versione spumante (extra brut, brut e demisec ) .

Uve: Blanc de Morgex (100%).
Colore: giallo paglierino scarico con riflessi verdolini
Profumo: delicato, con sottofondo di erbe di montagna e talvolta di mandorla amara e di mora.
Sapore: secco , acidulo, leggermente frizzante , molto delicato, caratteristico, sapido
Gradazione Alcolica:9°, ma può arrivare anche a 11°
Invecchiamento: 3 mesi obbligatori in cantina
Età ottimale per il consumo: va bevuto giovane entro l’anno
Temperatura di servizio:10-12° C.
Accostamenti: Accostamenti: antipasti poco impegnativi a base di verdure e pesce di fiume ( trote alla valdostana), va bene anche con minestre di verdure, con creme vellutate, con zuppe di pesce e pesce e crostacei alla griglia, scampi col riso al curry, volendo si può anche provare con la fontina giovane.