Questo sito contribuisce alla audience di

Trentino - Alto Adige: I Formaggi - 2^Parte

continua il percorso attraverso i prodotti di alpeggio trentini e altoatesini.....

Trentino-Alto Adige:
I Formaggi

Continuiamo la rassegna dei prodotti caseari
trentini:

Bagoss:
Formaggio di origine bresciana, ma la produzione si estende all’alta
Valle del Chiese per cui può essere considerato anche
un formaggio trentino, è a pasta dura, semigrasso, prodotto
da latte vaccino con una tecnologia complessa, esige latte di primissima
qualità derivata dall’alimentazione delle mandrie al pascolo
estivo ricco di fiori ed erbe aromatiche, infatti il suo aroma è
unico.Le forme cilindriche pesano intorno ai 12-15 Kg stagionate
per un periodo che va da i tre mesi ai due anni , la pasta è
compatta con occhiatura minima, caratterizzata dal colore paglierino
che con l’età assume tonalità più ambrate con
lievi venature verdastre.Il formaggio giovane è un classico
formaggio da tavola, invecchiato è fantastico con la polenta
ed è anche usato come formaggio da grattugia per insaporire
molto i piatti.

Bergkase: In
italiano detto formaggio del pastore, è a pasta semidura
prodotto a Brunico in Val Pusteria, le forme hanno
un peso di 2 Kg e la stagionatura inima è 8 settimane, utilizzato
come formaggio da tavola ha un sapore aromatico caratteristico datogli
dal latte di capra utilizzato nella lavorazione.

Casolet: Formaggio tipico della Val
di Sole
in forme di circa 2Kg, il nome deriva dall’originaria
abitudine di prepararlo in casa e lo si ottiene dal latte intero
di mucca ed è pronto dopo 20 giorni di lavorazione, ma può
essere preparato in malga durante l’estate e in questo può
essere stagionato fino a 6 mesi.A tavola viene proposto con le mele
della vicina Val di Non, in una ciotola di legno si tagliano
a cubetti il casolet e le mele golden delicious uniti
a gherigli di noce sminuzzati poi si condisce il tutto con olio,
limone e sale.

Grana Trentino e Alto
Adige
: è un formaggio grana tra i migliori
in assoluto sopratutto per la qualità del latte impiegato,
che proviene da bestiame selezionato e alimentato con foraggi selezionati
dei pascoli alpini, il disciplinare di produzione autorizza l’impiego
di tre soli ingradienti: latte, caglio e sale, vietato qualsiasi
conservante , va stagionato almeno 15 mesi e il marchio Trentingrana
viene dato solo dopo attente verifiche. Il grana padano è
un formaggio semigrasso a pasta cotta, finemente granulosa, con
caratteristica frattura radiale a scaglie, all’aspetto e al sapore
è abbastanza simile alle altre versioni prodotte nella Pianura
Padana
. Allo stesso modo vengono prodotti formaggi tipo grana
a Bressanone ( stagionatura minima 6 mesi) e a Brunico
(stagionato almeno 12 mesi), a Bolzano viene invece prodotto
un grana più giovane (stagionato 4 mesi) in forme da 4 Kg.E’
proposto sia come formaggio da tavola speci per degustare i vini
rossi della regione, ma per lo più è usato come formaggio
da grattugia in molti piatti della cucina trentina come gli strozzapreti,
le tajadele smalzade, la polenta smalzada e i canederli.
Entra anche in un tipico contorno estivo composto da zucchine crude
tagliate a julienne, scaglie di grana, mandorle tostate e pestate
nel mortaio, condite con olio, limone e sale.

 

Gli Articoli dello Speciale sono frutto di una collaborazione tra
Angie guida del mangiare bene, Claire guida degli
Itinerari gastronomici e Stefano guida degli itinerari Enogastronomici
Europei

- continua - .