Questo sito contribuisce alla audience di

Madonna

Il conto alla rovescia è iniziato...

A due anni e mezzo di distanza dal suo ultimo album, quell’American Life tanto criticato e piuttosto snobbato da detrattori e fan (e non del tutto a torto), la regina del Pop risponde a chi l’aveva accusata di aver perso brio e originalità, nonché la sua leggendaria grinta, con un disco che si preannuncia pieno di ritmo e vivacità, con una strizzata d’occhio alla musica elettronica e un’altra alla disco-dance degli anni ‘70. Confessions on a Dancefloor, in uscita l’11 novembre, non poteva avere un traino migliore di Hung Up, leggero e frizzante inno alla musica e alla vitalità dell’era degli zatteroni e dei pantaloni a zampa d’elefante.

Inutile soffermarsi sulla travolgente carriera di Madonna; se state leggendo questo articolo della guida Gay ci sono buone probabilità che sappiate vita, morte e miracoli dell’icona indiscussa del mondo gay. Ciò che conta è che Mrs. Ritchie sta per tornare, più vulcanica e coinvolgente che mai, con un singolo effervescente, campionato su un pezzo arcinoto degli Abba, Gimme, Gimme, Gimme, e gli anni ‘70 la portano a braccetto: basti pensare all’originalissimo videoclip della canzone che imperversa in questi giorni su MTV oppure alla sensazionale performance di apertura degli Europe Music Awards di Lisbona dove, fasciata in un body aderente e avvolta in un giubbotto di pelle color viola, si è esibita nel lancio di Hung Up lasciando pubblico e colleghi senza fiato.

Non ci resta che attendere qualche giorno per scoprire che cosa ha preparato di nuovo per noi Madonna. Nel frattempo, scatenatevi in pista e lasciatevi travolgere: Hung Up è quanto di meglio si possa chiedere su una pista da ballo!

Ultimi interventi

Vedi tutti