Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

  • Mezzanotte e cinque a Bhopal - D.Lapierre J.Moro

    Nella notte tra il 2 e il 3 dicembre 1984 una nube tossica fuoriesce dalla fabbrica di pesticidi della multinazionale americana Union Carbide. Nella città indiana di Bhopal il vento spira da Nord verso Sud e spinge i veleni verso i quartieri più poveri, dove trovano la morte oltre 30.000 persone mentre altre 450.000 subiscono danni permanenti alla salute.

  • V.S. Naipaul INDIA

    V.S.Naipaul , vincitore del premio Nobel per la letteratura del 2001, è nato a Trinidad nel 1932 da genitori indiani emigrati nell'isola per lavorare nelle piantagioni inglesi. Tra le sue opere è estremamente interessante dal punto di vista geografico il diario di viaggio scritto nel corso del suo ritorno in India . Con sguardo curioso e al contempo partecipe degli eventi, Naipaul descrive un paese del quale conosce il contesto culturale ma non la fisicità del popolo e dell'ambiente.

  • W.Dalrymple DALLA MONTAGNA SACRA

    Nella primavera del 587 d.C., il monaco Giovanni Mosco attraversò l’intero mondo bizantino, partendo dalle sponde del Bosforo per arrivare in Egitto. Da quel viaggio nacque il "Prato spirituale" uno dei libri più letti e popolari dell’antichità. Quattordici secoli più tardi William Dalrymple percorre lo stesso itinerario. Partito dalle pendici del Monte Athos, (la Montagna Sacra) ha attraversato la Turchia, la Siria il Libano, Israele e l'Egitto e toccato con mano il drammatico isolamento nel quale vivono oggi le residue comunità cristiane. Da questa esperienza il libro"Dalla Montagna Sacra", un diario di viaggio che è al contempo un saggio storico sul mondo Bizantino ed un reportage sul Medio Oriente contemporaneo.

  • Tiziano Terzani: IN ASIA

    "Perchè l'Asia? Ci andai innanzi tutto perchè era lontana, perchè mi dava l'impressione di una terra in cui c'era ancora qualcosa da scoprire. Ci andai in cerca dell'altro, di tutto quello che non conoscevo, ....". Tiziano Terzani, grande viaggiatore e corrispondente per diverse testate giornalistiche, ha vissuto in prima persona fatti ed avvenimenti che hanno fatto la storia del nostro tempo. Terzani ci conduce per mano nell'Oriente vissuto nella sua quotidianità, in mezzo alla gente comune. Sono gli episodi minori, i dettagli che rendono viva e concreta la sua Asia.

  • Tehmina Durrani - EMPIETA'

    Pakistan. In una casa tra i vicoli di una città affollata e congestionata, la quindicenne Herr riceve tramite la madre una proposta di matrimonio. Pir Sain, il Santo, uno dei capi religiosi più eminenti della comunità, un uomo di trent'anni più anziano di lei, l'ha chiesta in sposa. L'onore di questa proposta è molto grande perché sua madre non si senta di colpo, e con immensa gioia, libera dallo sguardo sprezzante dei parenti che "se la passano meglio". Herr deve sposarsi e recarsi con Pin Sain al Santuario, la dimora del Santo, il centro di controllo della vita religiosa e sociale della città. Dovrà vivere in stretto regime di purdah ( segregazione delle donne)all'interno dell'haveli (la grande casa islamica con il cortile interno).