Questo sito contribuisce alla audience di

Una tesina di geografia per l'esame di stato?

L'esame di stato (la vecchia maturità) si avvicina! Sarà utile preparare una tesina di geografia? La tesina, intesa come ricerca regionale, scopiazzata da testi di vario genere, in sede di esame lascia il tempo che trova. Il commissario non può verificarne l'originalità, non ama leggere un papiro più o meno lungo presentato a poche ore dall'interrogazione, si innervosisce se capisce che la ricerca serve per tappare dei buchi nella preparazione del programma generale.

Se è vero che le linee guida del ministero chiedono agli esaminatori di non limitarsi alla valutazione degli argomenti a scelta del candidato, è altrettanto vero che un’idea originale solidamente argomentata predispone molto favorevolmente la commissione. Per migliorare il voto finale si può quindi utilmente presentare una traccia interdisciplinare dove la geografia costituisce il collante tra le parti.

Non una tesina tradizionale quindi, ma uno schema geografico che diventi il filo conduttore di un brillante colloquio. Nell’elaborato scritto (una o due pagine al massimo!!) dovranno essere indicati gli argomenti principali seguiti da un testo di poche righe di immediata lettura. Si potranno utilizzare frecce e cornici per evidenziare i collegamenti e le sequenze logiche.

Facciamo un esempio per una V classe dell’indirizzo tecnico turistico.

Area geografica: paesi dell’Africa mediterranea (cenni sul clima,la morfologia, il paesaggio, l’economia, le risorse turistiche).

Collegamenti: Storia (il post-colonialismo ed i problemi di sviluppo dei singoli paesi)

Tecnica turistica (la crociera nel Mediterraneo)

Diritto (il contratto di viaggio)

Lingue ( descrizione in lingua delle città toccate dalla crociera)

Italiano (letteratura del viaggio)

Se avete degli argomenti o delle domande da proporre, scrivetemi, ne discuteremo insieme su queste pagine.

Ultimi interventi

Vedi tutti