Questo sito contribuisce alla audience di

Il turismo sostenibile

"Lo sviluppo del turismo deve essere basato sul criterio della sostenibilità, ciò significa che deve essere ecologicamente sostenibile nel lungo periodo, economicamente conveniente, eticamente e socialmente equo nei riguardi delle comunità locali". (da Conferenza Mondiale sul turismo sostenibile, Lanzarote 1995). " Un turismo che non guarda al futuro, che brucia i luoghi che tocca, che distrugge le sue stesse condizioni d'essere, che non pone limiti alla propria crescita. Perché questo è il problema: i grandi numeri del fenomeno turistico contemporaneo mettono in discussione le finalità stesse del fare turismo. E allora tracciare i contorni di un turismo sostenibile non vuole dire condannare il turismo di massa, ma vuole dire diffondere la consapevolezza che anche per il turismo esistono limiti, oltre i quali non potremo lasciare ai nostri nipoti le risorse su cui oggi contiamo. " (Associazione Italiana Turismo Responsabile).

Il turismo moderno è diventato un fattore geografico di primaria importanza.
Pensiamo alle coste del Mediterraneo, caratterizzate da una urbanizzazione costiera che quasi non presenta soluzioni di continuità in conseguenza dello sviluppo del turismo balneare di massa.

La cementificazione (sono stati costruiti alberghi, seconde case, infrastrutture di vario tipo)ha stravolto gli equilibri ambientali, modificato la morfologia del territorio, attratto la popolazione dall’entroterra, crato forti squilibri socio-economici.
Per contro abbiamo visto le aree montane che delimitano il bacino mediterraneo spopolarsi e cedere al degrado e al dissesto idrogeologico

Il turismo ha portato ricchezza e sviluppo ma ha anche generato una pressione ambientale non sostenibile:

1) dove la morfologia del territorio non permette la naturale formazione delle spiagge si è intervenuti più o meno pesantemente con terrapieni, moli, pennelli di cemento (vedi coste della Liguria);

2) dove il mare è inquinato, anziché tentare di risolvere il problema all’origine, lo si è aggirato e sono state costruite piscine e parchi acquatici (vedi la mucillagine dell’Adriatico );

3) quando sullo stesso territorio convergono un’organizzazione territoriale di tipo tradizionale e le strategie dell’economia globale , la prima soccombe alla forza delle seconde.

CONTINUA: La sindrome di Bali

Ultimi interventi

Vedi tutti