Questo sito contribuisce alla audience di

Una gabbia per le donne afgane

CONTINUA Scuola clandestina femminile.

Il Governo di Kabul è in mano ai Talebani. Ma chi sono questi personaggi?

Sono una delle 67 Sette islamiche dell’Afghanistan, i suoi membri sono per lo più analfabeti.
Hanno interpretato il Corano nella maniera più assurda: tutto ciò che non c’è nel Corano va perseguito.
“Nel Corano si fa cenno alla televisione, alla radio? No, ovviamente. Ebbene: distruzione e confisca degli “apparecchi di Satana” vale a dire televisori e radio.” (da I.Mann)

Sempre coperte da una stratificazione di vesti e dal burqa, un mantello che le copre interamente dalla testa ai piedi tranne un’apertura a livello degli occhi schermata da una garza di tessuto, le donne non possono uscire di casa se non accompagnate, non possono accedere all’istruzione e molto spesso viene loro interdetto il soccorso medico.

Le donne non possono lavorare, quindi non esistono medici donna ma contemporaneamente non possono essere avvicinate nè tantomeno sfiorate da uomini che non appartengono alla famiglia….in caso di malattie provvede Allah! Questo spiega il fatto che la speranza di vita alla nascita femminile è inferiore a quella maschile.

Maometto si raccomanda, nel Corano, che la donna sia timorata. Non prescrive, per le donne, chador o gabbie.
Nell’Arabia del V secolo d.C. le donne (come gli uomini) si coprivano spesso il volto per difendersi dalle tempeste di sabbia, non già per modestia.

Khadigia, la sposa alla quale il Profeta Mohammed rimase sempre fedele, non portava nessun mascheramento che ne umiliasse la bellezza.
Per ignoranza si fa una grande confusione tra il Corano e la sharia, quest’ultima è l’insieme delle norme codificate dai vari Califfi per governare, per affermare la forza del Potere.
Così accade che in certi Paesi islamici, Afghanistan in testa, la donna viene socialmente mortificata, ridotta a povera cosa: serva e fabbricatrice di figli.

Nella tabella vengono riportati alcuni dati socio - economici che assumono una dimensione ancora più eclatante dal confronto con i corrispondenti italiani.

 dati del Calendario Atlante de Agostini 
2001
AFGANISTAN ITALIA
POPOLAZIONE 21.923.000 56.778.031
DENSITA’ 34 abitanti/kmq 191/kmq
NATALITA’ 4,3 % 0,9 %
MORTALITA’  INFANTILE 14,6 % 0,5 %
SPERANZA DI VITA  M /  F 46  /  45 75  /  81
ISU   (posizione in graduatoria) ———- 0,9    (19)
ADDETTI   AGRICOLTURA 67% 6%
ANALFABETI 68% 1,7
MEDICI  /  ABITANTI 1 ogni 6.690 ab 1 ogni 175ab
PNL  /  abitante   600 20.170

CONTINUA

Tajgikistan e Uzbekistan

Ultimi interventi

Vedi tutti