Questo sito contribuisce alla audience di

Cyber - indiani

Gli esperti IT (Information technology) indiani, gli ingegneri e tecnici della nuova economia sono appetiti da un gran numero di nazioni del Primo Mondo.

Sono richiesti in tutto il mondo grazie al mix di competenza tecnica e bassi costi del lavoro.

A fine novembre l’UNI (il sindacato internazionale dei servizi e delle comunicazioni) ha organizzato in India una serie di conferenze che hanno dato vita a un forum dell’IT che interesseranno le Silicon Valley indiane, ossia quelle zone del paese dove sono concentrate le attività di IT.

I primi due forum sono stati aperti, non a caso, a Bangalore e Hyderabad (anche nota come Cyberabad).

La notizia più sorprendente è che oltrecinquemila tecnici indiani dell’IT sono pronti a prendere il primo volo per venire a lavorare nella Nuova Economia italiana.

Gli esperti indiani (ingegneri, tecnici ) verrebbero ad arricchire le competenze del nostro Paese nell’ambito delle comunicazioni e delle tecnologie dell’informazione, un settore in cui l’India è da tempo all’avanguardia.

Un’operazione analoga ha già interessato la Germania, ad agosto Berlino ha iniziato a rilasciare le prime green card (permessi di soggiorno per motivi di lavoro) a cervelli informatici indiani.

Solo nelle due aree di Bangalore e Hyderabad i lavoratori dell’It sono più di 100 mila.

I PARCHI TECNOLOGICI DELL’INDIA

IL ROVESCIO DELLA MEDAGLIA

Ultimi interventi

Vedi tutti