Questo sito contribuisce alla audience di

L' Egitto verso lo sviluppo

L'Egitto è un paese che ha intrepreso la via dello sviluppo a partire dagli anni '70. Sciolto il giogo europeo con la nazionalizzazione del Canale di Suez e risolto il conflitto con lo Stato di Israele con gli accordi di Camp David del 1978-79, il paese ha intrapreso una profonda ristrutturazione economica.

La pace con Israele ha aperto le porte al turismo internazionale, località come Sharm el Shaik e Hurgada sul Mar Rosso si sono sviluppate come moderne oasi del deserto e denunciano lo sforzo tecnologico del paese per orientare l’economia verso i capitali internazionali.

L’agricoltura rimane ancora oggi uno dei settori più importanti, sia per la produzione di prodotti per l’esportazione come il cotone e la canna da zucchero, sia per le colture ortofrutticole specializzate.

Il settore industriale , che accoglie finanziamenti stranieri, è legato allo sfruttamento delle risorse minerarie: petrolio nel Sinai, fosfati, piombo e zolfo nei deserti africani.

L’industria tessile e agro-alimentare occupa tuttavia la maggior parte degli addetti.

A questi settori si affiancano il turismo, che registra oltre quatto milioni di ingressi all’anno, e tutte le attività collegate alla gestione del Canale di Suez.

CONTINUA

Ultimi interventi

Vedi tutti