Questo sito contribuisce alla audience di

Parco Nazionale di Doñana

In Spagna esiste un parco naturale unico al mondo. Alle foci del Guadalquivir, nell'Andalusia occidentale, il parco nazionale di Doñana si estende su una superficie di 50.000 ha.

Istituito nel 1968, comprende ecosistemi di ambiente umido ed ecosistemi di terre aride.

L ‘ambiente dominante di quest’angolo selvaggio dell’Andalusia è il delta del Guadalquivir con tipiche dune sabbiose che, sul litorale Atlantico, mutano continuamente la loro conformazione sotto l’azione persistente del vento.

Nel parco si contano oltre 700 specie di piante tra formazioni palustri , bassa macchia spontanea, pinete di origine artificiale nonchè residui di antiche sugherete, con esemplari plurisecolari.

L’aspetto più interessante del parco è quello faunistico, si contano infatti 30 specie di mammiferi, 250 di uccelli, 30 di rettili ed anfibi.

Vi sono animali iberici rarissimi, come la lince pardina e l’aquila imperiale spagnola, che trovano qui uno dei loro estremi rifugi.

La vicinanza alle terre africane si manifesta con esponenti della fauna africana come la mangusta icneumone, il pollo sultano e la pernice barbara.

Si trovano inoltre uccelli palustri, spatole, fenicotteri e altri trampolieri, aironi cenerini e aironi guardabuoi.

Il parco ha un ecosistema delicato, messo in continuo pericolo dalle attività umane che si sviluppano nella regione.

Da una parte i numerosi interventi di bonifica, dall’altra le colture intensive che contaminano le acque con veleni agricoli, infine le opere infrastrutturali come le linee elettriche, le strade, gli oleodotti.

Qualche anno fa la rottura di una tubatura per il trasporto del greggio aveva messo in serio pericolo la sopravvivenza del parco stesso.

VEDI ANCHE..

I PARCHI NATURALI

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • gallinotteralabello

    08 May 2010 - 08:21 - #1
    0 punti
    Up Down

    bello

Ultimi interventi

Vedi tutti