Questo sito contribuisce alla audience di

Il protocollo di Kyoto

A Kyoto nel 1997 84 paesi si sono impegnati a ridurre le emissioni di gas inquinanti, in particolare la CO2, responsabili dell'effetto serra e del surriscaldamento del pianeta. Gli 84 paesi rappresentano il 37% dei paesi principali emettitori di CO2 e affinchè il protocollo trovi una concreta attuazione, deve essere rattificato dal almeno il 55% di questi paesi. Tra coloro che non hanno ratificato gli accordi troviamo l'India, il Venezuela e la Colombia, gran parte degli Stati Africani, gli Stati Uniti, il Canada, la Cina.

Il protocollo propone l’obiettivo di una riduzione del 5,2 % delle emissioni di gas-serra entro il 2012.

Il mancato raggiungimento dell’accordo si è scontrato con interessi economici consolidati.

Infatti nei paesi sviluppati le regole del mercato portano ad un progressivo aumento delle emissioni e gli obiettivi imposti dal Protocollo di Kyoto risultano particolarmente gravosi per i Paesi industrializzati, in particolare per alcuni di essi quali gli Stati Uniti, il Canada, il Giappone e la Nuova Zelanda.

Per l’Europa lo sforzo appare meno gravoso.

Nessun tipo di

Ultimi interventi

Vedi tutti